martedì , giugno 19 2018
Home / Social Network / Week In Social
Week In Social

Week In Social

Il mondo dei social corre più veloce di tutti: instancabilmente, aggiornamenti e novità giungono da ogni angolo del mondo per migliorare l’interazione con gli utenti. Anche questa settimana riportiamo grandi notizie da Facebook soci. A voi, la rubrica più social di sempre!

Facebook

Apriamo con una notizia bomba! I nostri lettori più attenti ricorderanno che, poco tempo fa, proprio in questa rubrica, accennammo alla possibilità per tutti i videomaker operanti con il social di Zuckerberg, di utilizzare gratuitamente la musica. Il servizio Sound Collection di Facebook sembrava già promettere bene ed ora che l’accordo è chiuso anche con Sony, allora sembra tutto rose e fiori.

È stato infatti siglato l’accordo (pluriennale) con Sony/Atv Music Publishing che consentirà ad utenti Fb e Instagram di pubblicare video con i brani appartenenti all’etichetta. Ma quanto sarà costato? Non è dato saperlo, ma noi, in fondo, siamo felici così.

Anche Luca La Mesa, Top Teacher di Ninja Academy, commenta così la notizia:

“Un’altra ottima notizia per tutti i creatori di contenuti, amatoriali o professionali, presenti su Facebook o Instagram. Il beneficio non è solo nella possibilità di usare la musica ma anche nel ridurre tutti i problemi dovuti ai video che si bloccavano perché nel sottofondo, anche senza nessuna colpa del creatore del contenuto, si sentivano canzoni di cui non si era certi se fossero coperte da diritti. È capitato in diversi casi e queste soluzioni all’origine sono veramente un grande e lodevole sforzo da parte di Facebook.“

: Week In Social: news importanti dal (macro) mondo di Facebook e non solo

Messenger

Se è vero che le buone e le cattive notizie corrono su binari paralleli, ecco che una spiacevole notizia bussa alle porte di Messenger. Quanti di voi sanno spiegare cosa (o chi) sia M?

Ecco, non tutti sanno che Messenger aveva un Bot-Siri tutto suo, rimasto seppur alla versione beta. E sarà forse per questo motivo che, dopo tre anni, di M rimarrà solo una funzionalità e si chiamerà M Suggestions. Un piccolo down? Ci sta, siamo sicuri che quanto avvenuto in questa parentesi sarà il successo e il boom per qualcosa che, come sempre, ci stupirà.

Instagram/Whatsapp

“Rubate” a Snapchat, il vero punto di forza di Instagram, al momento, sono le stories. I lettori più attenti sapranno già quanta importanza viene data ad esse e quanto gli aggiornamenti siano indirizzati in questo senso. Da Messenger a WhatsApp, ogni social ora cerca di sfruttare al meglio questa potenzialità.

Non vi dovrete stupire, infatti, se da un giorno all’altro ci sarà la possibilità di trasformare le Stories di Instagram in stati di WhatsApp. In effetti, pensateci su: quante volte avete visto contenuti clonati e postati su vari canali? Il sito TechCrunch ha lanciato questa notizia bomba e noi non vediamo loro che sia tutto vero!

Ancora Luca La Mesa commenta così questa grande news:

“I contenuti hanno un valore in proporzione alla loro distribuzione e questo test potrebbe aiutare ad aumentarne la portata. Non a caso anche Snapchat sta sperimentando la possibilità di far vivere gli snap anche al di fuori della piattaforma. Ricordiamoci però che ciò di cui parliamo è solo la parte di “distribuzione” del contenuto e nel tempo ciò che premierà sarà la qualità del contenuto stesso. Sempre più spesso si dice “Content is King, distribution is Queen”.

Un’altra notizia tra il social e il tech: ricordate quando lo scorso anno Facebook annunciò il lancio di un visore per realtà virtuale? Ebbene sì, Oculus Go sarà costruito da Xiami e verrà lanciato sul mercato nel corso dell’anno.

È il caso di dirlo: ne vedremo delle belle! E ora, un bel weekend ninja. Alla prossima #weekinsocial!

Leggi Anche

Screenshot delle storie di Instagram: non ci sarà più la notifica

Screenshot delle storie di Instagram: non ci sarà più la notifica

Le storie di Instagram sono uno dei sistemi più popolari per connettersi con altre persone …