mercoledì , giugno 26 2019
Home / Tecnologia / Var: il bilancio del girone d’andata in Serie A
Var: il bilancio del girone d’andata in Serie A

Var: il bilancio del girone d’andata in Serie A

adv51 gli interventi di modifica o conferma tramite il Var: le squadre favorite (e non) e gli arbitri che hanno più usato la moviola in campo

Siamo ormai alla seconda stagione dall’introduzione del Var in Serie A.
Lo scorso campionato, comunque discusso, ha contato ben 117 occasioni in cui è stato necessario l’ausilio della “moviola in campo”.
Nei 380 incontri disputati si sono suddivisi 55 episodi nel girone di andata e 62 in quello di ritorno, in cui il Var ha influito parecchio.
Nel campionato 2018-19 la tendenza si è invertita o no?

La premessa

Tanti numeri da elencare, segnalare e “rivivere”, ma occorre fare una piccola precisazione fin dal principio.
Sono due le novità che differiscono dalla scorsa stagione: il protocollo del var è cambiato ed è stata introdotta una tecnologia 3D capace di segnalare al millimetro i fuorigioco.

#####IMG000000000#####
Le novità

La grande novità introdotta riguarda il protocollo.
I Var (dunque gli assistenti alla moviola per l’arbitro) possono richiamare il direttore di gara solamente in “caso di chiaro ed evidente errore”, lo scorso anno era semplicemente in caso di “chiaro errore”.
La dicitura “evidente” vuole portare a una certa clemenza nell’utilizzo dell’assistente video.
Il tutto cercando di diminuire i casi di episodi posti a controllo dal Var: rigori, occasioni da gol e gol dubbi, sono chiari casi “evidenti”.
In pratica si prospetta che gli arbitri si avvalgano dei mezzi con maggiore prudenza.
La novità riguardante i fuorigioco, già accennata nel precedente paragrafo, si rifà a quella della goal line technology.

51 interventi nel girone d’andata

Nel girone d’andata, appena concluso, della stagione 18-19, sono stati protagonisti ben 51 episodi.
I direttori di gara hanno cambiato parecchie volte, dunque, le decisioni prese in precedenza.
tramite l’ausilio del Var: silent check, cambio di valutazioni disciplinari (cartellini), i fuorigioco e anche su rigori.

I record

Nella giornata 12, 16 e 17 d’andata, per ben 4 partite su 10 è stato necessario il Var, ex aequo con la giornata 5, 12 e 17 invece vi è il record di decisioni arbitrali cambiate (5).
Il match con più episodi cambiati è stato Sampdoria-Inter: tre i gol annullati con la tecnologia e due per fuorigioco.

Squadre sottoposte a decisioni tramite Var

La squadra, con 11 episodi, che è stata più sottoposta a cambi di decisione è la Sampdoria: i blucerchiati nel 17-18 erano stati coloro che ebbero meno episodi corretti (4 tra andata e ritorno).
In tendenza con lo scorso campionato (in cui è stata tra le squadre soggette a revisioni) il Napoli non ha avuto alcuna decisione tramite la moviola in campo, giusto un paio di gol confermati (ma già precedentemente dall’arbitro).

Gli arbitri e il Var

Importantissimi, poiché sono i protagonisti delle decisioni in campo, sono stati analizzati anche gli arbitri (in campo e in cabina).
Sul campo abbiamo Marco Guida, che con 7 decisioni, è il direttore di gara che ha cambiato più decisioni, seguono Gianpaolo Calvarese e Piero Giacomelli con 5 a testa.
In cabina invece, al controllo sulla moviola, Michele Fabbri con 6 occasioni è stato il “migliore” consigliere per gli arbitri in campo.
Anche Gianluca Aureliano e Davide Massa, con 4 cambi di decisioni a testa, hanno contribuito molto bene applicando alla lettera il regolamento.

Leggi Anche

Un dispositivo smart da indossare, che monitora con precisione il cuore per giorni

Un dispositivo smart da indossare, che monitora con precisione il cuore per giorni

I problemi cardiaci e le soluzioni hi-tech per individuarli sono al centro di molte ricerche. …