mercoledì , agosto 22 2018
Home / Sessuologia ed Altro / Sesso: tra normalità e trasgressione, i giochi erotici ispirati a “50 …
Sesso: tra normalità e trasgressione, i giochi erotici ispirati a “50 ...

Sesso: tra normalità e trasgressione, i giochi erotici ispirati a “50 …

Sfoglia le schede

Le 20 scene di sesso più famose del cinema

Ve la ricordate Anastasia Steele che dice al suo Christian Grey: «Io faccio la romantica e tu pensi solo alle tue scoperie perverse»? In attesa che arrivi sul grande schermo 50 sfumature di rosso, il terzo capitolo cinematografico ispirato ai libri della scrittrice inglese E. L. James dall’8 febbraio nei cinema italiani, parliamo di sesso, tra “normalità” e “perversione”, con Marco Silvaggi, dell’Istituto di sessuologia clinica di Roma.

Guarda qui la clip in esclusiva per Iodonna

‘;
} else {
document.getElementById(“iframe_player_video_764305″).innerHTML=”;
}

jQuery( window ).load(function() {
if(!privacyok jQuery(“#_evh-ric”).length === 1){
if(is_mobile_player){
document.getElementById(“iframe_player_video_764305″).innerHTML=”;
} else {
document.getElementById(“iframe_player_video_764305″).innerHTML=”;
}
}else{
if(is_mobile_player){
document.getElementById(“iframe_player_video_764305″).innerHTML=”;
} else {
document.getElementById(“iframe_player_video_764305″).innerHTML=”;
}
}
});

function refreshPagePlayer(){
cpmt_click();
window.location.href = window.location.href + “?refresh_ce-cp”;
}

} catch(ex){
if(console){
console.log(ex);
}
document.getElementById(“iframe_player_video_764305″).innerHTML=”;
}

«Innanzitutto è bene chiarire – ci dice il sessuologo – che non c’è un confine netto tra cosiddetta normalità e perversione, un interruttore on/off che ci catapulta dall’amore romantico a pratiche sessuali da girone dantesco». E aggiunge: «Uscire di tanto in tanto dai soliti schemi può essere un modo per mettere un po’ di pepe alla relazione, soprattutto se di lunga durata». Perché «la lunghezza della relazione è tendenzialmente correlata con il calo del desiderio sessuale, allora dare spazio alla fantasia e osare un po’ può ravvivare la vita sotto le lenzuola».

In pratica, secondo Silvaggi, lasciarsi andare a fantasie erotiche senza reprimersi può dare una marcia in più al rapporto.

Così mi sono ammalata di sesso

Corde e manette

Imparare a legare il proprio partner. Ecco come funziona un corso di Bondage

Ma parliamo di Bdsm, pratica a cui il giovane miliardario Grey introduce Anastasia. «Questa sigla sta per bondage, dominazione, sadismo e masochismo: in altre parole indica un’ampia varietà di giochi erotici praticati da partner consenzienti e consapevoli» spiega Silvaggi. Giochi erotici di dominanza e sottomissione, di sesso cosiddetto estremo. Di fronte a questa etichetta (sesso estremo) Silvaggi però ribadisce: «la maggior parte dei comportamenti sessuali comunemente definiti estremi o considerati anomali semplicemente deviano dall’immaginario stereotipato e rassicurante della sessualità».


Sfoglia le schede

Le 20 scene di sesso più famose del cinema

Cioè? Lo stereotipo sessuale è un fatto culturale e come tale – continua il sessuologo – «rappresenta una fusione delle nostre radici culturali che, in ambito sessuale sono quella arcaica, del pater familias che dispone della moglie, alla quale è affidato il compito di allevare la prole; quella cristiana, che vede il sesso come una via per la riproduzione che sancisce definitivamente l’unione; e quella medievale e romantica, in cui la donna è angelo con l’uomo desideroso che tenta di attrarla a sé. Certamente il prodotto di queste radici cambia da persona a persona a seconda di tante variabili, ma in una certa misura contribuiscono a creare un immaginario collettivo fatto di condizioni assunte come “normali”: come per esempio il fatto che sia l’uomo a dominare, che sia la donna a concedersi, o che “sesso” sia soltanto la penetrazione, mentre il resto è attività di secondo piano, oppure che intimità significhi dolcezza e sentimento profondo».


Sfoglia le schede

20 tabù del sesso che non sono più tabù

«In realtà – aggiunge – sono molte di più di quanto si immagini le persone che amano farsi legare o legare il partner, che si eccitano facendosi sottomettere o che amano dominare». E purché sia vissuta senza costrizioni e condizionamenti e in modo sicuro (non a caso c’è la cosiddetta parola di sicurezza per interrompere l’interazione), la sessualità “un po’ al di sopra delle righe” può essere una fonte di piacere e benes­sere e nulla di patologico. Secondo uno studio pubblicato su The Journal of Sexual Medicine, per esempio, chi pratica il Bdsm è più consapevole dei propri desideri sessuali, sereno nel gestire le relazioni e anche nell’accettare un rifiuto.

E anche uno studio di Silvaggi, presentato lo scorso anno al convegno europeo di Medicina Sessuale (il 19° European Congress of the European Society of Sexual Medicine) ha evidenziato, dal confronto tra persone che praticavano (266) e non praticavano (613) Bdsm, «che i primi, non solo non mostravano maggiori problemi sessuali degli altri, ma addirittura riportavano una maggiore soddisfazione sessuale». Riconducibile, secondo gli autori, alla migliore comunicazione sessuale. «Infatti, proprio perché chi pratica il Bdsm deve necessariamente definire con il partner cosa gli/le piaccia e cosa no e i limiti della propria disponibilità, è probabile che l’effetto sia proprio quello di evitare esperienze sgradevoli molto più della popolazione generale. Inoltre, nel Bdsm è chiaro il concetto che il fine sia il piacere, svincolato quindi da altri significati, manifesti o latenti».

“Fammi tutto quel che vuoi”
Non c’è un modo solo di praticare il Bdsm, ma i diversi giochi erotici si basano tutti su un accordo consensuale tra i partner: in pratica uno dirige le cose e decide cosa debba sperimentare l’altro, che accettando contribuisce al piacere di entrambi. Del resto il termine bondage signifca legame: e non indica solo corde e manette, ma anche il rapporto molto stretto fra le persone coinvolte.

Secondo Ayzad, scrittore divulgatore di sessualità insolite e autore di Bdsm – Guida per esploratori dell’erotismo estremo, la complicità e l’intimità, che nasce dal condividere esperienze estreme con il partner, e l’emozione di trasgredire tutte le “buone maniere” imposte da società e quotidianità sono alcuni fattori che rendono così piacevole il Bdsm. Che ormai conquista il piccolo/grande schermo anche al di là delle 50 sfumature. Agli appassionati di serie tv, per esempio, sarà già venuto in mente il menage tra il procuratore distrettuale Chuck Rhoades e la psicologa Wendy, protagonisti di The Billions. È lei, che in camera da letto, indossando completini in latex e tacchi a spillo, dirige i giochi erotici con il marito che, a sua volta, ama farsi dominare e immobilizzare. Una routine consumata nell’intimità, quando i figli ormai sono a letto.


Sano, sicuro e consensuale
Se infatti Grey e Anastasia hanno abituato gli spettatori e le spettatrici a una relazione tra uomo dominante e donna sottomessa, il gioco erotico di potere e controllo non è solo nelle mani dell’uomo. Così come non tutti per accendere l’erotismo e dare linfa alla sessualità, ricorrono all’uso di manette e frustini.

«In pratica c’è chi trova molto eccitante fare sesso indossando i tacchi a spillo, chi vestiti di pelle, chi ama travestirsi (i cosiddetti sexy player) e chi guardarsi allo specchio mentre fa l’amore e chi invece alimenta l’eccitazione facendolo in posti insoliti, dal camerino di un negozio al bagno di un aereo, perché il rischio di essere scoperti rende la situazione più intrigante».

Tutte queste scelte (che per altro non hanno a che fare con il bondage) per alcuni possono sembrare estreme, inconcepibili, estranee a un rapporto di coppia, in realtà però – sottolinea Silvaggi – se c’è complicità e rispetto tra i partner (adulti consenzienti e liberi che decidono le regole delle proprie esperienze, ben consapevoli che in ogni momento potranno sottrarsi) la trasgressione può far bene alla relazione. Purché (anche) il sesso estremo sia sano, sicuro e consensuale, come ricorda Ayzad nel Manifesto degli esploratori sessuali.

 

 

Leggi Anche

Sessualità e pregiudizi: nel sesso, le donne non sono diverse dai ...

Sessualità e pregiudizi: nel sesso, le donne non sono diverse dai …

Nel sesso le donne non sono diverse dagli uomini nonostante i luoghi comuni sostengano il …