Home / Sessuologia ed Altro / Quando la coppia scoppia – Affaritaliani.it
Quando la coppia scoppia - Affaritaliani.it

Quando la coppia scoppia – Affaritaliani.it

Una figlia “salva matrimonio” è la notizia eclatante della crisi coniugale dei principi Kate e William. Sembra sia un binomio contraddittorio parlare di rottura e di progetto di crescita della famiglia tuttavia, la coppia, anche quella più famosa del mondo, reagisce alla crisi spesso in modo bizzarro. Un atto di attenzione è indispensabile per  aspetti  contraddittori in contrasto con il vissuto reale, come quello di un’espansione verso un visibile rinnovamento : una casa nuova, investimenti di elevata entità, il progetto di un figlio.
Eleonora 50 anni, medico di affermata notorietà, due figli alla fine degli studi, sposata con Sante da 30 anni e fidanzata da sempre con lui. In attesa di un sodalizio d’amore nella nuova cucina , ultimo restailing della casa, invitano gli amici per una delle innumerevoli serate di festa a casa loro. Eleonora ha subito di recente un intervento demolitivo della mammella e attraversa una profonda crisi di coppia con Sante. Il clima festaiolo della coppia dopo l’acquisto della cucina nuova, indispensabile giocattolo costoso da ricercare in un momento di crisi, decade in poco tempo verso un turbolento divorzio. Eleonora come tante donne che hanno subito il trauma del cancro mammario, che mina l’identità femminile e lascia spesso profondi segni all’aspetto della vita intima e sessuale per le terapie antiestrogeniche, vuole reagire con qualcosa di più che non sia l’acquisto di una cucina nuova.
Il figlio in cantiere della regina Kate, il divorzio di Eleonora dopo il cancro, sono entrambi segni di un mancato livello di comunicazione della coppia che deve sempre resettarsi in momenti di passaggio. I riti di passaggio della donna sono il segnatempo della vita della coppia e agiscono da catalizzatori dell’unione o da momenti di esasperazione della rottura del legame coniugale. Il processo di alienazione da sé avviene spesso con la presenza di un’amante di passaggio, per chi ne ha il coraggio, o con surrogati progetti salva-matrimonio di espansione.  Come inondare di ritrovata intimità questa coppia che urla aiuto e non sa più cosa fare? La chiarezza è sempre difficile nel linguaggio, quando non si è più abituati a dialogare. Forse è necessario un ricorso al distacco per ritrovare se stessi, in mancanza di un terapeuta, anche semplicemente con la riaffermazione di spazi personali in luoghi lontani. La regina Kate, infatti, nonostante sia al quarto presunto mese di gravidanza, riferiscono i tabloid, pare che sia partita per il Vietnam. E’inevitabile che persone esterne alla situazione entrino nell’ intimità per spostare il momento di crisi:la ricerca dello sconosciuto avviene in modo singolare, spesso con lo stile vetusto del tradimento. Quindi, è dietro l’angolo il rischio di vivere un momento emotivamente rivitalizzante e destabilizzante allo stesso tempo, una richiesta inconscia di vitalità.
Carlo, imprenditore di 48 anni, spesso in viaggio per lavoro e sposato dall’età di 25 anni, trova “un suo perché” in una relazione extra-coniugale con Liliana, collega d’ufficio, anch’ella impegnata e molto seducente per lui. Il matrimonio ha sempre avuto l’ombra di un’amante, la bambina infatti, secondogenita è nata otto anni prima in stile “salva matrimonio”, dopo la fine di una relazione con amante a distanza. Questa volta la rottura è inevitabile, se pur contestuale ad una gravissima malattia della moglie, perché la relazione extra coniugale è molto vicina e Carlo divorzia. Il terzo, la malattia,il fallimento lavorativo sono lo scenario che fa da sfondo al divorzio. Carlo ha ancora molti dubbi sulla propria vita di relazione, nonostante abbia una donna più giovane di lui e separata a sua volta con figli, cerca ancora lo specchio della mascolinità in storie passeggere, con Liliana sullo sfondo. L’ultima volta viene a consultazione, giammai per problemi di natura sessuale bensì, come spesso accade,di natura relazionale. Carlo vuole chiarire a se stesso la sua reiterata ricerca dell’amante sempre idealizzata:  non sa perché, lui è sempre attratto da Liliana. Il sistema emotivo di Carlo funziona sempre nello stesso modo, nonostante il lavoro si sia ristabilito: la vita di relazione vive ancora sul sistema dell’autoinganno.
Tutti questi paradigmi ci dicono quanto sia dura la vita a due se non si attua un continuo senso di lealtà con se stessi, prima ancora che in relazione all’altro. Dunque, guardarsi dentro, concedersi tempo per comprendere e trovare soluzioni, sono elementi indispensabili per tener testa all’invitabile turbolenza della coppia che…scoppia.

Maria Paola Simeone
Maria Paola Simeone ginecologa, sessuologa, ha creato una proposta di modello sperimentale del Servizio di sessuologia per la prevenzione della violenza in Europa, per accompagnare le donne nei riti di passaggio della vita dall’adolescenza alla menopausa. Lavora nella Asl a Bari; si occupa di: adolescenza, menopausa, problemi di coppia, di identità di genere, di dolore pelvico.  Nelle scuole ha attivato corsi sull’affettività, sulla sessualità, per la consapevolezza nella comunicazione virtuale e per la diagnosi precoce dell’endometriosi. E’ membro della FISS (Federazione di sessuologia), dell’EFS (Società Europea di Sessuologia) e dell’ESSM (Società di Sexual Medicine). Partecipa ai convegni internazionali e alla ricerca in ginecologia e sessuologia. Autrice del libro ”l‘intimità perduta, oltre la sessualità alla ricerca dell’eros” Europa edizioni 2014

 

 

Leggi Anche

L'isola del sesso trasloca per Capodanno

L’isola del sesso trasloca per Capodanno

Torna il pacchetto all’inclusive della Good Girls Company. Appuntamento ai Caraibi: le autorità colombiane non …