giovedì , luglio 19 2018
Home / Scuola Università e Dintorni / Prove Invalsi 2019: cosa sapere sulla nuova prova di geografia
Prove Invalsi 2019: cosa sapere sulla nuova prova di geografia

Prove Invalsi 2019: cosa sapere sulla nuova prova di geografia

Le Prove Invalsi 2019 non verranno abolite dal nuovo Ministro dell’Istruzione Bussetti, anzi: pare che arriverà la nuova prova di geografia! Ecco cosa sapere.

Prove Invalsi 2019 geografia: tutto sul nuovo test deciso dal MIUR

L’anno scolastico è terminato, le Maturità 2018 anche, ma è già tempo di pensare ai Test Invalsi 2019! Lo so che vorreste pensare solo alle vacanze estive, ma con la Maturità 2019 cambia tutto e il Ministro dell’Istruzione Bussetti ha annunciato il possibile inserimento della prova Invalsi di geografia, oltre a italiano, matematica e inglese. Il Miur è impazzito? L’Istituto Invalsi ha da poco pubblicato i risultati delle prove che hanno coinvolto oltre 570 mila studenti e il Ministro Bussetti ha dichiarato che il test Invalsi non sarà abolito e che, anzi, lo manterrà, con il probabile inserimento della nuova prova di geografia. L’idea vi spaventa a morte visto che i nomi di città, laghi e montagne e la loro posizione proprio non vi rimane in testa? Scopriamo insieme tutti i cambiamenti in vista!

Vuoi sapere tutto quello che cambierà con la nuova prova Invalsi 2019? Allora leggi qui:

Maturità 2018/19: le Invalsi e cosa cambia col nuovo esame

Invalsi 2019: arriva la prova di geografia

Le Prove Invalsi, ormai lo sappiamo, servono per valutare i livelli di apprendimento degli studenti grazie a dei test specifici di italiano, matematica e in alcuni casi anche inglese. Quest’anno però, come riporta il sito del MIUR, sono emerse delle notevoli distanze tra gli studenti del nord e quelli di alcune regioni del sud come Calabria, Sicilia e Campania. Così, il Ministro Bussetti ha dichiarato che, per le Prove Invalsi 2019, potrebbe arrivare una nuova prova invalsi inerenti la geografia per cercare di superare le diseguaglianze tra le scuole d’Italia. Il modo migliore, secondo il Ministro Bussetti, pare così essere quello di un nuovo test anche se ancora non si sa se la prova di geografia sarà estesa a tutti gli indirizzi di studio, oppure solo alla scuola primaria e secondaria considerato che in molti istituti superiori la geografia non è una materia compresa nel piano di studi. Insomma, pare che vi saranno molti cambiamenti in arrivo e che il nuovo Ministro dell’Istruzione Bussetti abbia le idee chiare su cosa vuole fare per migliorare la scuola e i livelli di apprendimento.

Geografia alle Invalsi 2019: come sarà la prova?

Ancora non si sa nulla in merito alla reale composizione della prova di geografia, ma pare che, quasi sicuramente, seguirà il modello delle altre ossia con una serie di domande a risposta chiusa, quindi con le crocette, e altre invece a risposta aperta inerenti proprio la geografia come materia principale. Ovviamente, non appena ci saranno novità, noi di ScuolaZoo vi terremo aggiornati in merito.

(Fonte Immagini Pixabay)

Leggi Anche

L'Offerta Formativa Unimore per l'anno accademico 2018/2019

L’Offerta Formativa Unimore per l’anno accademico 2018/2019

#####IMG000000000##### #####IMG000000000##### #####IMG000000001##### Unimore, rafforzata dai positivi giudizi e riscontri occupazionali consegnati dalle recenti Indagini …