mercoledì , agosto 22 2018
Home / Film e Dintorni / Panasonic TV 2018, ecco la gamma LCD. HDR10+, design e … – DDay.it
Panasonic TV 2018, ecco la gamma LCD. HDR10+, design e ... - DDay.it

Panasonic TV 2018, ecco la gamma LCD. HDR10+, design e … – DDay.it

Gli OLED a Las Vegas, i LED LCD in Spagna. Panasonic in questi minuti ha tolto i veli alla sua gamma di TV 2018 rivelando specifiche e design delle nuove serie FX780, FX740, FX700 e FX600. Nelle prossime ore avremo modo di effettuare una anteprima approfondita dei nuovi televisori, ma siamo già in grado di dare qualche indicazione sulle caratteristiche e sul design dei nuovi modelli. Design a parte, dove Panasonic continuerà ad adottare il design ‘Art Interior’ sulle due serie top di gamma, l’azienda ci tiene come sempre all’aspetto più tecnico e qualitativo dei suoi prodotti. Secondo Panasonic i TV LED 4K HDR del 2018 sono stati migliorati soprattutto a livello di processore video e di retroilluminazione, con una serie di modifiche legate proprio alla gestione della luce che hanno permesso di abbassare ulteriormente il livello del nero e di migliorare il contrasto. 

Panasonic la chiama Digitally Enhanced Local Dimming, e secondo l’azienda permette di allineare la gestione e della retroilluminazione con la regolazione del segnale video per oltre 100 zone. Con una luminosità migliorata del 20% l’azienda assicura di aver raggiunto il livello di contrasto più alto mai misurato su un TV LCD. Staremo a vedere. Grazie ad un nuovo pannello e al nuovo processore i tecnici giapponesi promettono anche il gamut colore più esteso mai visto su un TV LCD LED, e tutto senza fare il minimo accesso all’eventuale uso di quantum dots. 

Nuovo il processore video, e completa la gestione e dell’HDR: manca il Dolby Vision come sugli OLED ma ci sarà compatibilità con HDR10+ e HLG per tutte le linee di prodotto. 

Inoltre, tramite aggiornamento software, arriverà nel corso del 2018 la compatibilità con gli assistenti vocali Google Assistant e Alexa. 

Per quanto riguarda i tagli si partirà dal 75” FX780, vero flagship della gamma LCD, per poi scendere a 65” con le altre serie. La disponibilità dei vari tagli varierà ovviamente da mercato a mercato.

Novità anche per i gamer: la gamma di TV 2018 sarà dotata di un nuovo 4K Game Mode che assicura secondo l’azienda la riposta più rapida mai vista in termini di input lag.

FX780: il nuovo top di gamma

Il modello più completo sarà l’FX780: il livello di luminosità di picco è superiore del 20% rispetto a quello dell’FX740 e rispetto ai modelli dello scorso anno e come processore viene usato lo stesso Hollywood Cinema Experience (HCX) adottato sulla gamma OLED del 2018.

Nuovo il pannello, che Panasonic definisce 4K HDR Pro Cinema Display con Wide Colour Spectrum e Local Dimming Pro: grazie ad un driver migliorato questo pannello ha un refresh rate doppio rispetto all’FX740 e sempre secondo Panasonic questo permette di eliminare del tutto il motion blur. 

Il design è molto bello, e ricorda molto da vicino quello della nuova serie OLED. Sarà disponibile nei tagli da 75″, 65”, 55” e 49”.

FX740, fascia media per tutti

Il design è lo stesso del modello top, o comunque simile, ma sotto la scocca dell’FX740 sono tante le differenze con il top di gamma. Il pannello è sempre dotato di Wide Colour Spectrum ed è più luminoso di quello dello scorso anno, ma mancano il processore HCX e anche il local dimming è disponibile in versione “non Pro”.

In ogni caso Panasonic è sicura che con il pannello 4K HDR Cinema Display, la funzione HDR Brightness Enhancer, una nuova Virtual Look Up Table e quello che viene chiamato Digitally Enhanced Local Dimming il risultato è comunque superiore a quello di un normale TV di fascia media. La serie FX740 sarà disponibile in tre tagli, 65”, 55” e 49”.

I modelli FX700 (65”, 55” e 49”) e FX600 (64”, 55”, 49” e 43”) sono interessanti perché non sono tanto TV “entry”, almeno l’FX700. Siamo di fronte infatti ad un TV che sotto il profilo delle caratteristiche è praticamente identico all’FX740, cambia solo il design.

Panasonic per l’FX700 ha usato lo ‘Switch Design’ che permette di variare la posizione dei piedini per avere, con un unico TV, due tipi di base differenti. Diverso invece l’FX600; sempre Switch Design, ma niente Wide Colour Spectrum e soprattutto niente local dimming

 

Leggi Anche

Infinity: il mese di settembre introdurrà diverse importanti novità

Importanti novità sono in arrivo su Infinity durante il mese di settembre. Per chiunque non …