giovedì , marzo 21 2019
Home / Tecnologia / Novità per Redmi Note 7 Pro: sarà idrorepellente grazie a P2i!
Novità per Redmi Note 7 Pro: sarà idrorepellente grazie a P2i!

Novità per Redmi Note 7 Pro: sarà idrorepellente grazie a P2i!

Gianluca Cobucci

Non soltanto gli amanti dei mid range stanno aspettando con ansia e tanto hype il Redmi Note 7 Pro che uscirà il prossimo 18 marzo in Cina. Questo perché ci stiamo avvicinando sempre più ad un dispositivo di fascia media che ha dalla sua molte caratteristiche proprie di un top di gamma. Ne citiamo una per tutti: il Redmi Note 7 Pro monterà lo stesso sensore fotografico principale del Mi 9, ovvero un Sony IMX586. Non c’è da preoccuparsi per le specifiche premium dei medio gamma però, visto che Redmi continuerà a produrre questo tipo di dispositivi mentre Mi si concentrerà sempre sui top. Ma un’altra caratteristica che non conoscevamo ancora del dispositivo in questione riguarda la “struttura esterna”, visto che Xiaomi ha annunciato che il nuovo Redmi sarà idrorepellente. Voi direte “Si vabbè, già il Note 7 è indistruttibile, mo pure idrorepellente?” sì, è così e vi diciamo perché.

#####IMG000000001#####

GRATIS Spedizione 8/10gg – Cover e Pellicola omaggio – Garanzia Italia 🇮🇹

224.99€ 249.99€

#####IMG000000002#####

Novità per Redmi Note 7 Pro: sarà idrorepellente

Ce lo fa sapere il noto blog cinese ITHome che ci fa sapere come Xiaomi abbia annunciato che la società P2i (società specializzata nella produzione di “coatings” ovvero coperture idrorepellenti per qualsiasi tipo di prodotto, dall’elettronica al settore militare) abbia lavorato affianco al team di costruzione Xiaomi per produrre un dispositivo di un altro livello e di alto livello. Quello che l’azienda in questione avrebbe fatto è riprodurre la microstruttura delle foglie di loto, che per l’appunto sono idrorepellenti. Sappiamo inoltre che il metodo utilizzato per “posizionare” questo tipo di copertura sul dispositivo avviene tramite un processo chiamato “plasma pulsato“: in un ambiente sottovuoto il rivestimento viene applicato grazie ad un tipo particolare di vapore che successivamente viene ionizzato. Questo rivestimento risulta essere mille volte (assurdo eh!) più sottile di un capello, dunque si traduce con nessuna paura da parte degli utenti per lo spessore del dispositivo. Ah, forse lo davamo per scontato ma non lo è: il dispositivo è TUTTO ricoperto da questa sorta di protezione, non soltanto lo schermo o la scocca posteriore.

Tutti questi paroloni per dire che uno smartphone è idrorepellente: ci stà un po’ di pubblicità, è vero, ma è altrettanto vero che questo rivestimento non protegge dalle impronte digitali lasciate dall’uso quotidiano sullo schermo. Xiaomi, hai fatto 30 perché non fare 31? Scherzi a parte, questo tipo di tecnologia applicato su uno smartphone potrebbe essere tra i primi al mondo e non è bene sottovalutare come il nostro brand preferito stia cercando sempre di più di sperimentare nuove tecnologie applicate ai propri prodotti perché il mantra che recita “tecnologia per tutti” rischia di far tremare nel vero senso della parola gli altri OEM.

Cosa ne pensate di questo rivestimento? E’ davvero utile in uno smartphone? Fatecelo sapere nei commenti.


T’interessano le offerte? Segui il nostro Canale Telegram!
Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Leggi Anche

Le soluzioni abitative del futuro in acciaio sviluppate in BIM

Le soluzioni abitative del futuro in acciaio sviluppate in BIM

Tra le novità che abbiamo apprezzato al MADE Expo di Milano, il progetto immobiliare AD|House …