giovedì , marzo 21 2019
Home / Sessuologia ed Altro / Manowar: la bizzarra risposta alle accuse di pedo-pornografia …
Manowar: la bizzarra risposta alle accuse di pedo-pornografia ...

Manowar: la bizzarra risposta alle accuse di pedo-pornografia …

In un aggiornamento alla notizia principale di oggi (l’arresto di Karl Logan con l’accusa di detenzione di materiale pedo-pornografico, potete leggerla qui sotto), i Manowar sembrano ormai incapaci di fare una cosa semplice. Mentre il loro tour mondiale di addio è da anni una barzelletta che prevede una marea di date solo in Germania, con una misteriosa pausa di un anno in mezzo, oggi la band era chiamata ad affrontare l’accusa che ha colpito il loro chitarrista. E’ una accusa seria, e il buon senso richiederebbe un comunicato stampa nel quale si prendono le distanze dal musicista (anche se è un “brother of metal”). Ecco invece quello che abbiamo ricevuto:

“Per quel che riguarda l’arresto di Karl Logan e le cose di cui è accusato: visto che Karl e i suoi avvocati sono impegnati da questa vicenda, non potrà suonare con i Manowar. Il nuovo disco ed il tour non subiranno modifiche.”

Tutto qui. In tre righe, veniamo a sapere che ci sarà un nuovo disco (a memoria, non è mai stato annunciato da nessuna parte!), ma soprattutto i Manowar dicono semplicemente che Karl è “impegnato con gli avvocati”, e quindi non potrà andare in tour. Essere impegnato con gli avvocati è un eufemismo, se sei fuori su cauzione e rimani accusato di pedo-pornografia. Una presa di posizione più netta sarebbe stata gradita, ma probabilmente i guerrieri hanno un altro codice d’onore.

Manowar: Karl Logan arrestato per detenzione di materiale pedo-pornografico

E’ venuta a galla solo oggi, dopo un’indagine giornalistica di The Blast, la notizia che lo scorso 9 Agosto 2018 il chitarrista Karl Logan, membro dei Manowar dal 1994, è stato arrestato per detenzione di materiale pedo-pornografico e sfruttamento sessuale di terzo grado di un minorenne.

Secondo la legge dello stato del Nord Carolina, lo “sfruttamento sessuale di terzo grado” scatta quando una persona detiene materiale pornografico volontariamente, sapendo che uno dei soggetti coinvolti nell’atto sessuale raffigurato è un minorenne.

Karl Logan è stato arrestato e immediatamente rilasciato su cauzione, pagando di 35.000 dollari. Da allora, non ha rilasciato dichiarazioni, e solo oggi si è scoperto cosa è successo.

Leggi Anche

Giovanni Ciacci: «Il mio libro sul primo trans d'Italia (dedicato ad ...

Giovanni Ciacci: «Il mio libro sul primo trans d’Italia (dedicato ad …

Un libro, una serie tv, il coronamento di un amore. Poi, il ritorno a Ballando …