martedì , giugno 25 2019
Home / Social Network / Maltempo, non bastano le previsioni: Roma nel caos. Treni bloccati …
Maltempo, non bastano le previsioni: Roma nel caos. Treni bloccati ...

Maltempo, non bastano le previsioni: Roma nel caos. Treni bloccati …

ROMA – Tutte le previsioni sono state rispettate: Roma si è risvegliata sotto la neve caduta abbondante nella notte. Ma sapere che oggi Burian, il freddo gelido proveniente dalla Siberia, avrebbe determinato precipitazioni insolite per la Capitale non sono bastate a fare in modo che la città fosse preparata ad affrontarle. Nonostante la decisione di chiudere le scuole, l’attivazione del piano neve e la circolazione metro regolare, infatti, sono tantissimi i disagi che i cittadini devono affrontare in queste ore per spostarsi lungo le strade imbiancate. 

E il Campidoglio avvisa i romani: “Siamo al lavoro per garantire la percorribilità delle strade a fronte della nevicata eccezionale che ha interessato questa notte la Capitale. Si invitano i cittadini a limitare i propri spostamenti allo stretto necessario” si legge su Facebook nel profilo dell’assessore all’Ambiente di Roma Pinuccia Montanari.

È imbiancato il centro della Capitale, con i monumenti trasformati in meravigliose sculture di neve, ma anche la zona a nord, sulla Cassia e Flaminia, insieme a Boccea e i quartieri a Sud, Eur, Laurentina, Portuense. Imbiancate anche la zona del Litorale, Ostia e Fregene.

Gli istituti scolastici – di ogni ordine e grado, dall’asilo ai liceo – sono stati chiusi dall’amministrazione comunale che, per la fortissima probabilità di ghiaccio dovuta al calo delle temperature, ha voluto prevenire i rischi delle persone nel tragitto di andata e ritorno.

L’amministrazione comunale ha anche potenziato il sistema di accoglienza per le persone senza fissa dimora.

Il capo del Dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli ha convocato il Comitato operativo nella sede del dipartimento stesso a Roma. La riunione serve per fare il punto della situazione maltempo e analizzare gli scenari meteo previsti per le prossime ore.

Lunedì #26febbraio tutta l’attività didattica, comprese le prove d’esame, è sospesa per emergenza maltempo ?? https://t.co/LoMqUHYX76 #neve #nevearoma pic.twitter.com/7CRiLuicai

— Sapienza Università (@SapienzaRoma) 25 febbraio 2018
• CAOS BUS
Fino alla cessata allerta sul territorio di Roma chiusi anche parchi, ville e cimiteri.

È scattato il piano neve per il trasporto pubblico romano, ma alcuni bus Atac sono fermi in rimessa. Se le metro sono in circolazione, il servizio di superficie è invece nel caos. Gli aggiornamenti sul profilo Twitter della municipalizzata dei trasporti danno il polso della situazione in tempo reale. Alle 5.43 il servizio bus, già preventivamente ridotto su disposizione dell’azienda, risultava “temporaneamente sospeso sull’intera rete”. Poi, alle 6.39, i primi timidi segnali di ripresa: bus “in graduale attivazione”. Ma buona parte delle linee sono ancora fuori gioco causa ‘impraticabilità’ delle strade innevate. Quelle in circolazione, specie le tratte periferiche gestite da Roma Tpl, sono invece in circolazione “con forti ritardi”.
 
Anche i tram sono un caso. Date tutte in funzione, le linee sono quasi interamente bloccate. I binari del 2 sono occupati da un mezzo fermo in viale Tiziano. Quelli del 3, del 14 e del 19 bloccati a causa di rami caduti sotto il peso della neve sui cavi di alimentazioni. L’unica tratta completamente in funzione, stando alle informazioni in arrivo da Atac, è quella numero 8.

• ALBERI CADUTI
Alberi caduti e automobilisti in panne per le vie della città. Vigili del fuoco e carabinieri sono intervenuti in varie strade della città per alberi caduti su auto in sosta. In particolare in via Giovanni Conti, in zona Montesacro, in via dei Gracchi a Prati e in via Tullio Levi Civita a San Paolo. Molti i rami caduti sotto il peso della neve anche su Via Cristoforo Colombo in direzione del centro. I carabinieri hanno prestato assistenza anche a un automobilista rimasto bloccato sulla Cassia.

• DISAGI AL TRAFFICO FERROVIARIO
Circolazione ferroviaria al momento fortemente rallentata, a tratti ferma, nel nodo di Roma, a causa delle precipitazioni nevose che stanno bloccando alcuni scambi nelle stazioni del nodo. Fs spiegano che il traffico è fortemente rallentato anche su tutte le linee del Lazio che afferiscono alla Capitale, sulla Siena-Grosseto e sulla Verona-Modena. “Sul resto della rete nazionale il traffico non registra particolari criticità – spiega il Gruppo – ma l’attenzione rimane alta a causa delle temperature particolarmente rigide. L’offerta di servizi ferroviari potrà subire ulteriori modifiche e riduzioni, restano attivi i piani neve e gelo di Rfi e Trenitalia”.

• DIFFICOLTA’ IN AEROPORTO
La neve sta creando qualche difficoltà anche a Fiumicino. E su Twitter c’è chi attribuisce la responsabilità al licenziamento, avvenuto lo scorso aprile, di alcuni dipendenti che si occupavano proprio della pulizia dei mezzi che oparano all’interno dello scalo da parte della Simav.
• ULTIMA NEVE NEL 2012
L’ultima volta in cui la Capitale fu imbiancata fu sei anni fa. Era il febbraio 2012: in quell’occasione le strade furono ricoperte da un manto di qualche centimetro. Allora
la perturbazione fu causata dall’incursione di un vortice d’aria gelida in quota dalla Valle del Rodano che trasformò, come oggi l’ondata di gelo provocata da Buran, una normale mattinata di febbraio in una giornata straordinariamente speciale per tutti i romani. Prima ancora nel febbraio 2010 la neve fece una brevissima comparsa, così come il 17 dicembre dello stesso anno, a conferma di un anno solare straordinario.


 

Leggi Anche

Le novità Apple del WWDC 2019

Le novità Apple del WWDC 2019

   Le novità Apple del WWDC 2019: novità keynote Le novità Apple del WWDC 2019 …