martedì , giugno 18 2019
Home / Tecnologia / L’evoluzione di AppNexus: Xandr lancia la nuova DSP Invest
L'evoluzione di AppNexus: Xandr lancia la nuova DSP Invest

L’evoluzione di AppNexus: Xandr lancia la nuova DSP Invest

Dalla tecnologia di AppNexus, nasce una nuova piattaforma lato acquisto (DSP) in seno all’offerta di Xandr, la divisione ad tech di ATT.

Si chiama Xandr Invest e consente ai brand di acquistare inventory non solo dall’attuale exchange di AppNexus, ma anche dal marketplace video di Xandr, Community, che include spazi di property premium come CNN, Warner Bros., Vice e Hearst Magazine. Il tutto potendo sfruttare i dati deterministici di proprietà di ATT, provenienti da rapporti diretti con 170 milioni di clienti.

Una novità che arriva dopo una serie di investimenti sull’offerta demand-side, come spiega Michael Rubenstein, Presidente di AppNexus: «Xandr Invest offre una combinazione dei nostri insight esclusivi sui consumatori e di contenuti, sorretti da una tecnologia incredibilmente potente. Abbiamo portato sul mercato una piattaforma che non solo incontra i bisogni attuali degli inserzionisti, ma consente loro di prepararsi al meglio al futuro della pubblicità, che vedrà una sempre maggiore convergenza tra digital e tv».

Attualmente, l’offerta di Xandr Invest include tv tradizionale, OTT, mobile, video digitale, audio, native e display a livello globale. Un’offerta omnichannel, in cui avrà grande importanza il video, attualmente un canale in grande crescita nell’offerta Xandr: secondo dati rilasciati dalla stessa società, gli acquisti di pubblicità video, OTT inclusi, effettuati attraverso la DSP della società vedranno nel 2019 una crescita a doppia cifra anno su anno. E proprio per capitalizzare sulle buone performance di questo mezzo, nel futuro l’offerta di Xandr Invest incorporerà sempre più strumenti e servizi volti alla convergenza tra strategie digitali e televisive, anche con specifici prodotti dedicati agli acquisti su TV tradizionale.

La nuova DSP, costruita sulla tecnologia AppNexus, avrà un’interfaccia rinnovata, ed inoltre consentirà alle aziende di prenotare in maniera automatizzata l’accesso alle inventory attraverso un’apposita offerta in programmatic guaranteed.

Secondo quanto riporta la testata The Drum, citando il vice-president of product management di Xandr Suzanne O’Kelley, Invest e la precedente DSP di AppNexus lavoreranno fianco a fianco fino a che tutti i clienti non migreranno sulla nuova piattaforma.

Potrebbe interessarti anche:

ATT lancia Xandr, nuova divisione ad tech. Comprenderà anche AppNexus

#####IMG000000000#####AppNexus traina la crescita di Xandr, la unit ad tech di ATT

Il ruolo di AppNexus all’interno di Xandr, la divisione ad tech di ATT

#####IMG000000001#####AppNexus rafforza l’organico in Europa: 60 posizioni aperte

Leggi Anche

Tracce maturità 2019, chi corregge le prove scritte

Tracce maturità 2019, chi corregge le prove scritte

MATURITÀ 2019, DATE Maturità 2019, prima e seconda prova: chi le corregge — Fonte: istock …