lunedì , maggio 20 2019
Home / Tecnologia / Le novità presentate da Apple alla conferenza degli sviluppatori – AGI
Le novità presentate da Apple alla conferenza degli sviluppatori - AGI

Le novità presentate da Apple alla conferenza degli sviluppatori – AGI

share

La Worldwide Developers Conference 2018 è, come ogni anno, l’appuntamento in cui Apple​ svela buona parte delle novità per l’anno successivo. Dalle novità di iOS 12 a quelle di WatchOS 5, fino a Mojave, il nome scelto per l’ultima versione di MacOS, alla TvOs 12 e alle Memoji. Tutte disponibili per gli utenti a partire dal prossimo autunno.

I numeri di Apple

Il ceo Tim Cook ha fatto da cerimoniere, lasciando ai responsabili delle singole divisioni la presentazione dei prodotti. Lui si è occupato dei numeri. Apple ha fatto guadagnare 100 miliardi di dollari agli sviluppatori con l’App Store, che a luglio compirà dieci anni. “Abbiamo cambiato il nostro modo di vivere”, ha esordito Cook. L’App Store – ha proseguito rivolgendosi alla platea – è chiaramente il posto migliore dove essere ricompensati per il vostro duro lavoro e la vostra creatività”. E ha spiegato che l’App Store ha una media di 500 milioni di visitatori a settimana.

Realtà aumentata

Con ARKit 2 gli sviluppatori possono creare le app in AR piu’ innovative per la più grande piattaforma AR al mondo. Le loro app sono ancora più dinamiche grazie ai nuovi strumenti per integrare esperienze condivise, alla realtà aumentata persistente e collegata a una determinata posizione, al rilevamento degli oggetti e al tracciamento delle immagini. Con un nuovo formato file aperto chiamato usdz e progettato in collaborazione con Pixar, la realtà aumentata arriva quasi ovunque su iOS, anche in app come Messaggi, Safari, Mail, File e News, portando grafica potente e funzioni di animazione.

Memoji 

Accanto alle Animoji, le faccine che riproducono le espressioni degli utenti, su iOS12 arrivano le Memoji, personaggi personalizzabili a immagine e somiglianza di ogni utente Apple. Si aggiungono nuovi personaggi: fantasma, koala, tigre e tirannosauro. Animoji e Memoji ora possono rilevare l’occhiolino e i movimenti della lingua, per offrire più espressioni. 

Facetime di gruppo

FaceTime è l’app per la comunicazione faccia a faccia tra utenti. Adesso si apre alle conversazioni di gruppo. I partecipanti si possono aggiungere in qualsiasi momento, arrivare più tardi se la conversazione è ancora in corso, e scegliere se parlare in video o con solo l’audio via iPhone, iPad o Mac. Possono anche partecipare da Apple Watch con FaceTime audio.

Siri

L’assistente digitale è in grado di suggerire un’azione al momento giusto. Gli utenti possono personalizzare le Shortcuts impostando un semplice comando vocale per dare il via all’attività o scaricare la nuova app Shortcuts per creare una serie di azioni da diverse app, da svolgere con un semplice tap o un comando vocale personalizzato. Le traduzioni di Siri sono ora disponibili in oltre 40 coppie di lingue, con più conoscenze su sport, celebrità, cibi e nutrizione.

Screen time

Le nuove modalità di Non disturbare permettono di interrompere la funzione in automatico in base a un’ora, ad una posizione o ad un’azione predefinita. E ‘Non disturbare durante il sonno’ aiuta le persone a dormire meglio riducendo la luminosità del display e nascondendo tutte le notifiche sulla schermata di blocco fino a un nuovo comando al mattino. ‘Screen time’ è una sezione che permette di monitorare, con grande dettaglio, il tempo speso su iPhone e iPad. Con la possibilità di avere un report settimanale. Ogni utente potrà conoscere il tempo speso sulle singole app o su categorie di app (social network, intrattenimento, produttivita’), quante volte ha preso in mano il telefono e lo ha attivato. L’utente potrà impostare singoli limiti di tempo per ogni applicazione. E i genitori avranno uno strumento in piu’: potranno controllare le stesse statistiche che riguardano il dispositivo del figlio. Impostando propri limiti.

Privacy e sicurezza

Come per tutti gli aggiornamenti software di Apple, i miglioramenti a privacy e sicurezza sono una priorità anche in iOS 12. In Safari, il sistema antitracking intelligente migliorato impedisce che i pulsanti “Like” o “Condividi” tengano traccia delle attività degli utenti senza il loro permesso. Inoltre Safari ora fornisce informazioni di sistema semplificate durante la navigazione degli utenti per evitare che le loro attivita’ vengano tracciate in base alla configurazione del sistema.

WatchOS 5

Come al solito, l’accento è posto sulla salute e lo sport. La nuova versione introduce una funzione che permette di competere con se stesso, in modo da essere più motivati. Sarà Apple Watch a capire, in automatico, se è in corso l’allenamento o se è stato sospeso. Tra le novità anche una nuova modalità di allenamento pensata per lo Yoga. Migliora l’audio, con una modalità “Walkie Talkie” che consente di comunicare da Apple Watch a Apple Watch (via Lte e wi-fi) come se fossero vecchie ricetrasmittenti. Si potrà chiamare in causa anche Siri, che guadagna spazio e modifica l’interfaccia. Arrivano anche i podcast si approfondisce l’integrazione con le app. L’ultima novità è stilistica: un “Pride Band”, cioè un cinturino con i colori della bandiera arcobaleno.

MacOS MOJAVE

Il nuovo MacOS, il sistema operativo per pc e laptop di Apple, si chiama Mojave. Come sottolineato dal vicepresidente Craig Federighi, la Mela abbandona i consueti paesaggi dei precedenti sistemi operativi (la montagna) per addentrarsi nel deserto. Mojave porta con sè una modalita’ “notturna”. Il desktop introduce “stacks”, una modalità che sposta documenti e cartelle che popolano la scrivania verso destra, facendo un po’ di ordine. C’è anche una procedura più immediata per gli screenshot, che possono catturare anche non solo immagini ma anche brevi clip. Il nuovo sistema operativo si concentra sui temi della sicurezza e della privacy, con Safari che riduce il tracciamento (come fa su iOS 12). Nuovo look per l’App Store. Non ci sarà, come vociferato, una sovrapposizione tra app per iOS e per MacOS. Ma i due mondi saranno sempre più integrati, con un’accelerazione che dovrebbe vedersi il prossimo anno.

TvOS 12

TvOS 12 è il sistema operativo per l’intrattenimento sullo schermo di casa. Con tvOS 12, Apple TV 4K sarà l’unico streaming player certificato sia Dolby Vision sia Dolby Atmos. Tra le partnership, spicca quella con Charter Communications: il secondo operatore via cavo più grande degli Stati Uniti offrirà Apple TV 4K ai propri clienti. Apple TV identifica la rete dell’utente e esegue in automatico il login per tutte le app supportate incluse nel suo abbonamento, senza bisogno di digitare nulla. In arrivo anche nuovi salvaschermo, con immagini aeree.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it

Leggi Anche

Ecco la History Digital Library dove i libri prendono vita, ma la vera star è Pepper

Ecco la History Digital Library dove i libri prendono vita, ma la vera star è Pepper

BRINDISI- (Da Il7 Magazine) Immaginate un luogo dove i libri prendono vita , dove il …