mercoledì , luglio 24 2019
Home / Tecnologia / Land Rover Discovery Sport 2020: tutte le novità in un solo articolo
Land Rover Discovery Sport 2020: tutte le novità in un solo articolo

Land Rover Discovery Sport 2020: tutte le novità in un solo articolo

La nuova Land Rover Discovery Sport è arrivata in Italia, con le prime consegne sono previste per il mese di settembre. La vettura è caratterizzata da un abitacolo 5+2 posti, con tanta tecnologia, avanzati sistemi di assistenza alla guida e connettività. Propulsione mild hybrid (MHEV), proposta su un’ampia gamma di motori benzina e diesel, in attesa dell’arrivo di una versione plug-in.

Gli esterni

Partiamo dalla parte estetica, dove sono presenti i classici stilemi della Discovery: il cofano a conchiglia, la linea di cintura inclinata ed il tetto rastremato.

Gli esterni del nuovo modello, comunque, presentano delle novità, con proporzioni ottimizzate, in modo da offrire un look di maggiore impatto. In primo piano, troviamo i nuovi gruppi ottici LED anteriori e posteriori, la nuova griglia ed i nuovi paraurti.

Interni e tecnologia

Entrando all’interno dell’abitacolo, la nuova Land Rover Discovery Sport propone nuovi sedili su tre file, con la suddivisione 40:20:40 della seconda fila, con la possibilità di arrivare a 24 differenti configurazioni, mentre il sistema di infotainment digitale Touch Pro permette di gestire tutte le funzioni multimediali e legate alla vettura.

Per la prima volta è disponibile nella sezione inferiore della consolle centrale la ricarica wireless per smartphone, mentre un hotspot Wi-Fi 4G e le prese USB e 12 Volt presso ciascuna fila di sedili assicurano che i passeggeri siano sempre connessi e con le batterie cariche. La seconda e la terza fila di sedili dispongono di comandi separati del riscaldamento e della ventilazione.

I sistemi di assistenza alla guida e l’offroad

I sistemi di assistenza alla guida sono un elemento chiave della nuova Land Rover Discovery Sport: dal mantenimento della corsia alla frenata autonoma di emergenza, passando per il rilevamento delle condizioni del conducente e per il mantenimento della distanza di sicurezza. E’ presente anche il cruise control adattivo, grazie al quale si può viaggiare con meno stress.

Inoltre, il Terrain Response 2 rileva automaticamente il tipo di terreno e ottimizza di conseguenza le regolazioni del veicolo, mentre il Tow Assist rende semplice e sicura la manovra di retromarcia con un rimorchio (fino a 2.500 kg).

I motori

Come dicevamo l’offerta di motori presenta una soluzione mild hybrid (MHEV) a 48 Volt. Il sistema recupera l’energia normalmente dissipata durante la decelerazione grazie ad un generatore/starter a cinghia posizionato sul motore, e la immagazzina in una batteria sotto il pianale. A velocità inferiori ai 17 km/h, quando il guidatore frena, il motore si spegne. Alla ripartenza l’energia immagazzinata viene riutilizzata per assistere il motore in accelerazione.

E’ proposta su tutta la gamma dei motori quattro cilindri Ingenium, con il 2.0 turbo benzina nelle declinazioni da 200 e 249 cavalli, mentre per il diesel è disponibile il 2.0 turbo da 150, 180 o 240 cavalli. Successivamente, oltre alla versione plug-in (PHEV), sotto il cofano si attende anche un tre cilindri Ingenium alimentato a benzina.

Uscita e prezzi

La nuova Range Rover Discovery Sport, come dicevamo, è già arrivata in Italia, anche se le prime consegne sono previste per il prossimo mese di settembre. Il listino prezzi parte da 39.000 euro per la versione classica, mentre la R-Dynamic parte da 41.350 euro.

Leggi Anche

Google Traduttore si rinnova: ecco nuove lingue, rilevamento automatico della traduzione e nuova interfaccia

Google Traduttore si rinnova: ecco nuove lingue, rilevamento automatico della traduzione e nuova interfaccia

Google Translate permette agli utenti ogni giorno di esplorare paesi sconosciuti, comunicando in lingue diverse …