Home / Sessuologia ed Altro / "La scena dello stupro in Ultimo tango a Parigi in effetti non era …
"La scena dello stupro in Ultimo tango a Parigi in effetti non era ...

"La scena dello stupro in Ultimo tango a Parigi in effetti non era …

“Ultimo Tango a Parigi” è un film controverso. Lodato dalla critica, il film del regista Bernardo Bertolucci, è considerato da alcuni una pellicola scabrosa per la famosa scena in cui viene ripreso uno stupro. Dopo aver avviato un rapporto sessuale anonimo all’inizio del film, Paul (Marlon Brando) sodomizza Jeanne (Maria Schneider) con un panetto di burro. (La scena per intero può essere visualizzata su YouTube).

Sia Marlon Brando che Bertolucci hanno ricevuto delle nomination per il film, mentre la giovane Schneider, che allora aveva solo 19 anni, mentre Brando 48, è rimasta traumatizzata dall’esperienza. Recentemente sul web è emerso un video, in cui Bertolucci indica che il film è ancora più inquietante di quanto si possa pensare. Il regista ha rivelato infatti che sia lui che Brando erano d’accordo che Schneider non dovesse essere a conoscenza di tutti i dettagli della scena di violenza.

“La sequenza del burro è un’idea che ho avuto con Marlon al mattino prima di girarla” ha detto il regista durante l’intervista del 2013 alla Cinematheque francese a Parigi. “Sono stato, in un certo senso, terribile con Maria, perché non le ho detto cosa stava per succedere. Volevo che avesse una reazione spontanea, da ragazza, non da attrice”.

“Volevo che venisse fuori la sua umiliazione”, continua Bertolucci. “Credo che lei mi odiasse e anche Marlon perché non le ho detto niente”. Il regista ha continuato affermando che si sentiva “molto in colpa” ma che in ultima analisi non rimpiangeva di aver preso quella decisione.

“Per ottenere qualcosa penso che si debba essere completamente liberi”, ha detto il regista. “Non volevo che Maria recitasse la sua umiliazione, la sua rabbia, volevo sentire la rabbia e l’umiliazione di Maria. In seguito mi ha odiato per il resto della sua vita”.

Prima che la Schneider morisse nel 2011, l’attrice francese ha rivelato che quella scena l’aveva fatta sentire “umiliata” e “un po’ violentata”. Non era nella sceneggiatura, ha affermato, e né Brando né Bertolucci l’hanno consolata o si sono scusati dopo le riprese. “Ero così giovane e inesperta e non era a conoscenza completamente del contenuto di sesso del film”, ha detto in un’intervista al Daily Mail del 2007. “Avrei dovuto contattare il mio agente o far intervenire il mio avvocato perché non si può costringere qualcuno a fare qualcosa che non è nella sceneggiatura, ma allo stesso tempo, non lo sapevo”.
Guarda la clip da un’intervista di Bertolucci di seguito:

Leggi Anche

The Square: Elisabeth Moss e Dominic West a Cannes: "Le scene di ...

The Square: Elisabeth Moss e Dominic West a Cannes: "Le scene di …

Divorziato e con due figli, Christian (Claes Bang, protagonista della serie The Bridge) è il …