martedì , luglio 23 2019
Home / Tecnologia / La Panormus studia da professionista, tecnologia gps al servizio dei giovani calciatori
La Panormus studia da professionista, tecnologia gps al servizio dei giovani calciatori

La Panormus studia da professionista, tecnologia gps al servizio dei giovani calciatori

La scuola calcio Panormus si tuffa nel futuro. Da qualche giorno si vociferava già la grandissima novità, ovvero quella del rifacimento del manto dello storico impianto Villa Sant’Alfonso di viale Michelangelo 1180. “Al campo – fanno sapere dalla società – verrà applicato un nuovissimo manto in erba sintetica di ultimissima generazione, segno che alla Scuola Calcio Panormus della famiglia Sanfratello si pensa al futuro. Come se non bastasse, negli ultimi giorni un’altra bellissima novità è stata presentata a tutti gli iscritti della società giallorossa, la tecnologia gps. Il tutto grazie alla professionalità del preparatore atletico Gaetano Napoli, che ha messo al servizio di tutti i gruppi la strumentazione GPS che permetterà di alzare notevolmente il livello degli allenamenti”.

Nel calcio il gps fornisce numerosi dati utili soprattutto per quanto concerne i lavori con palla, il cui carico esterno sarebbe altresì difficile individuare e registrare per via delle numerose variabili e alla natura intermittente e imprevedibile del gioco stesso. Essendo numerose le attività che il giocatore compie in una data esercitazione tecnico-tattica, come evidenziato dal modello prestativo fornito dalla video analisi, il GPS fornisce una serie di parametri che possono essere raggruppati in: • Posizione in campo • Velocità • Accelerazione • Distanza percorsa • Potenza metabolica E, tramite l’analisi di questi dati, fornisce una serie di ulteriori parametri fondamentali per la crescita ed il miglioramento dei calciatori.

“Nel progetto tecnico della Panormus – aggiungono – c’è quello di personalizzare l’allenamento in base anche ai ruoli che ogni ragazzo ricopre in campo, per avere degli allenamenti che siano il più possibile mirati. La nuova tecnologia è stata già sperimentata durante gli appuntamenti estivi che stanno coinvolgendo numerosi ragazzi, con ottimi risultati da parte dei ragazzi e dei genitori che un pò stupiti hanno accolto piacevolmente l’utilissima novità. Nella foto il giovane Catalano (Giovanissimi Regionali U15) insieme al prof. Gaetano Napoli e al tecnico Totò Lo Giudice al termine di una seduta monitorata con il Gps”.

Gallery

Leggi Anche

Google Traduttore si rinnova: ecco nuove lingue, rilevamento automatico della traduzione e nuova interfaccia

Google Traduttore si rinnova: ecco nuove lingue, rilevamento automatico della traduzione e nuova interfaccia

Google Translate permette agli utenti ogni giorno di esplorare paesi sconosciuti, comunicando in lingue diverse …