venerdì , luglio 19 2019
Home / Tecnologia / ISE 2019, l’evoluzione del digital signage
ISE 2019, l’evoluzione del digital signage

ISE 2019, l’evoluzione del digital signage

In occasione di ISE 2019, NEC Display Solutions Europe ha presentato una gamma di nuove tecnologie display per meeting aziendali, digital signage e grandi ambienti.

Abbiamo parlato in questo precedente articolo di alcune interessanti soluzioni per le sale riunioni e per collaborare. Di seguito, vediamo alcune novità in ambito large display, digital signage e videoproiettori, di NEC, Panasonic Business ed Epson.

Il digital signage di NEC

Non solo prodotti, ma una nuova gamma di tecnologie digital signage è in arrivo da NEC. Nuove proposte, spiega l’azienda, per supportare il boom di domanda da parte del settore retail. Tra le novità, una nuova serie di display UHD, moduli LED Direct View, proiettori digital signage e un nuovo media player per Raspberry Pi.

La una nuova serie di display UHD di grande formato supporta visioni da breve e lunga distanza. I nuovi display di grande formato serie V e P prevedono una vasta gamma di possibilità di personalizzazioni. Tra queste, touch screen PCAP da  55” e 65”, vetro protettivo per le zone di passaggio e un vetro a specchio. Quest’ultimo, offre una doppia funzione di specchio per il camerino e schermo digitale (serie P).

Alla nuova serie di display di grande formato si affiancano i proiettori serie PX che non necessitano di manutenzione. Adatti per utilizzi 24/7 e dotati di una luminosità pari a 8.000 – 10.000 ANSI lumen, la serie PX consente anche l’integrazione del media playback attraverso lo slot OPS. Ciò permette ai retailer di aggiungere specifiche capacità computazionali senza l’aggiunta di cavi esterni e di alimentazione per la sorgente multimediale.

Per le sale riunione e conferenze, NEC propone il suo proiettore più silenzioso di sempre, il modello P525UL. Questo offre livelli di rumore estremamente bassi, solo 22 dB in modalità Eco, praticamente silenzioso quanto il ticchettio di un orologio. Il P525UL è perfetto per piccole riunioni, mentre per sale riunioni di maggiori dimensioni viene proposto il modello PX1005QL. Per ambienti di grandi dimensioni NEC propone il suo modello di punta che vanta una proiezione laser RB con ben 40.000 centre lumen e risoluzione 4K reale.

NEC introduce anche moduli LED Direct View (dvLED) per la visualizzazione di immagini su grandi superfici. Si rivelano adatti per applicazioni critiche come pannelli per esterni di grandi dimensioni e schermi per presentazioni.

Media playback, con NEC

Sempre da NEC, arriva anche un nuovo Media Player, per il media-playback grazie al Pc Raspberry Pi. Si tratta di una soluzione media-playback out-of-the box per schermi singoli e network di dimensioni più ridotte. Il Media Player consente ai retailer di creare e programmare playlist su misura utilizzando tutti i tipi di formati multimediali.

Stefanie Corinth, Senior Vice President Marketing Business Development di NEC Display Solutions Europe

“Il signage dinamico sta trasformando ogni settore dell’economia: dal Retail ed il Digital out of Home (DooH) al Transportation, al Food Beverage e al Cinema. I vari settori industriali sono  molto interessati a capire come le nuove tecnologie possono migliorare la customer experience, aumentare le opportunità di guadagni e rendere la collaboration più efficace all’interno delle proprie realtà”. Sono le parole di Stefanie Corinth, Senior Vice President Marketing Business Development di NEC Display Solutions Europe.

Maggiori informazioni sulle soluzioni NEC sono disponibili sul sito dell’azienda, a questo link.

Panasonic Business a tutto 4K

In occasione di ISE 2019, Panasonic Business ha annunciato la propria transizione al laser nella proiezione a elevata luminosità. L’azienda ha rilasciato due nuovi proiettori a laser 4K e annunciato l’espansione della gamma di display 4K.

Il modello PT-RQ50K diventa il proiettore più luminoso della gamma Panasonic e il primo al mondo da 50.000 lumen a corpo unico. È caratterizzato dalla risoluzione True 4K e dall’implementazione di unità a laser-phosphor Solid Shine rossa e blu separate.

Il proiettore PT-RQ100 DLP a 1 chip, è ideale per la riproduzione di contenuti digitali di forte impatto. Offre una luminosità di 10.000 lumen e una tecnologia di gestione del colore. Ulteriori caratteristiche includono la tecnologia pixel-shifting che consente di raggiungere la risoluzione UHD (3840 x 2400). Nonché la funzionalità Colour Harmonizer, sviluppata per espandere la riproduzione del colore. Inoltre, il proiettore garantisce 20.000 ore di operatività senza necessità di manutenzione.

Display e pannelli Panasonic

Due nuovi pannelli si sono aggiunti alla gamma di display LCD professionali di Panasonic. Il modello TH-55VF2 è caratterizzato dalla cornice molto sottile, di appena 0,88 mm bezel to bezel. Ciò rende la gamma ideale per le installazioni multi-schermo con contenuto dinamico, ad esempio sale riunioni aziendali o vetrine nei punti vendita retail.

La serie LFV del marchio include un nuovo display LCD professionale (TH-55LFV9) con uno spessore ultrasottile da cornice a cornice di 3,5 mm. Panasonic ha anche introdotto dieci nuovi pannelli nella propria gamma di display 4K, che oggi comprende 18 modelli diversi. Quattro nuovi display da 43 a 65” ampliano la serie di fascia alta SQ1, aggiungendosi a quelli da 98 e 86” esistenti. Anche la nuova serie di display entry- level CQ1 è stata integrata con sei nuovi modelli e ora copre i formati da 43 a 86”.

Novità da Panasonic Business arrivano anche nel settore Broadcast e ProAV, e in ambito education. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito dell’azienda, a questo link.

Nuovi videoproiettori da Epson

A ISE 2019, Epson ha presentato in anteprima il suo nuovo videoproiettore laser da installazione top di gamma. Il videoproiettore, il cui lancio ufficiale è previsto per il 2020, è dotato di luminosità di 30.000 lumen. EB-L30000U, questo il nome del modello, è progettato per le società di noleggio e le aziende che organizzano eventi. Oltre che per il settore dell’hospitality e delle attrazioni turistiche.

Alla fiera internazionale Epson espone anche la sua nuova gamma di videoproiettori laser da installazione compatti e con manutenzione ridotta al minimo. La gamma è composta dai modelli EB-L1075U, EB-L1070U ed EB-L1050U. Dotati di tecnologia 4K Enhancement e di ottiche intercambiabili, questi videoproiettori sono i più convenienti e versatili della gamma.

Sono progettati per i grandi ambienti, dai luoghi di attrazione agli auditorium, dai musei alle sale riunioni. E offrono luminosità fino a 7.000 lumen. Grazie al loro design discreto e alla ventola particolarmente silenziosa, si integrano perfettamente in qualsiasi ambiente.

Un’altra novità è l’EB-U50, un videoproiettore per il signage elegante, robusto, discreto e compatto, con costi di gestione (TCO) ridotti. Questo modello è ideale per l’installazione nelle vetrine dei negozi e negli showroom. Oltre che per la proiezione di immagini su qualsiasi superficie e di contenuti dinamici o esperienziali per l’arte digitale, la segnaletica commerciale, gli allestimenti, la formazione o le presentazioni aziendali.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Epson, a questo link.

Samsung, digital signage ad alta definizione

A ISE 2019 Samsung ha presentato i primi prodotti che mettono a disposizione la qualità d’immagine del QLED 8K.

Il nuovo QLED 8K Signage in formato 82 pollici, combina la più alta risoluzione disponibile sul con la tecnologia Samsung AI Upscaling (Artificial Intelligence) riproducendo immagini realistiche e dettagliate, facendo vivere allo spettatore una esperienza visiva incredibilmente coinvolgente.

La tecnologia di upscaling con l’Intelligenza Artificiale, che può trasformare contenuti con qualsiasi risoluzione nativa – da SD a 4K – portandoli fino a 8K, applicata ai display professionali aiuta a catturare l’attenzione dei clienti; per i proprietari dei negozi e gli inserzionisti, che possono produrre contenuti in modo più economico a una risoluzione inferiore e visualizzarli, comunque, con una straordinaria qualità 8K.

Il nuovo QLED 8K Signage ha meno di 40 mm di spessore e assicura un’installazione semplice grazie al cavo in fibra ottica che facilita, inoltre, l’integrazione del display in qualsiasi ambiente. Con una risoluzione di 7.680 x 4.320, i singoli pixel che compongono un’immagine diventano impercettibili per l’occhio umano, anche se osservati da vicino.

Come per i televisori Samsung 8K, anche il display professionale QLED 8K è dotato di local dimming e Quantum Light Control consentendo una migliore riproduzione del nero. Inoltre, la luminosità che raggiunge un massimo di 4.000 nit, insieme alla tecnologia HDR10+, fanno fare un salto di qualità nella riproduzione di immagini straordinariamente realistiche con un volume colore del 100%.

Samsung ha presentato a ISE una versione da 292 pollici di The Wall 8K che verrà poi commercializzato nella prima metà del 2019. The Wall è un display modulare, configurabile e personalizzabile in un’ampia varietà di dimensioni e proporzioni, da 73 a 292 pollici, ideale per residenze di prestigio e usi professionali.

Lo spessore ridotto (meno di 30 mm) e il design Infinity privo di cornici di The Wall permettono al display di integrarsi perfettamente in qualsiasi spazio. La funzione Ambient mode, altra caratteristica unica di Samsung, permette allo schermo di fondersi con l’ambiente circostante – adattandosi al colore o al motivo della parete – oppure di gestire contenuti come foto o immagini d’arte che possono avere una cornice decorativa personalizzabile, rendendo il display elegante e sofisticato, adatto a spazi di lusso.

Samsung ha presentato anche la prima tecnologia 8K LED HDR, resa possibile dal sistema Multi‑Link HDR. Utilizzando un algoritmo proprietario di Samsung e l’analisi delle scene, Multi-Link HDR trasforma qualsiasi contenuto in qualità HDR, senza necessità di speciali metadati.

Multi-Link HDR garantisce alle soluzioni di LED Signage una qualità dell’immagine senza precedenti, aumentando la visibilità dei contenuti attraverso le funzioni Inverse Tone Mapping (ITM) e Dynamic Peaking per massimizzare la luminosità e il rapporto di contrasto dell’intero schermo raddoppiando la luminanza massima. Inoltre la funzione Color Mapping consente di definire una gamma di colori adattiva per colori ealistici.

Samsung lancia a livello globale anche le serie OMN/OMN-D semi-outdoor. Progettati pensando alle vetrine, i display OMN/OMN-D, disponibili nei formati da 46 e 55 pollici e caratterizzati da un design sottile e minimalista, grazie alla luminosità di 4.000 nit e all’elevato rapporto di contrasto di 5000:1, offrono alle aziende una soluzione di visual display in grado di catturare l’attenzione grazie all’eccellente visibilità e nitidezza delle immagini, anche quando esposti alla luce solare diretta.

La serie OMN-D è dotata di display bifacciali, utilizzabili contemporaneamente in vetrina e all’interno del negozio, così da aumentare le opportunità di vendita sia dentro sia fuori dagli store. I display sono dotati di connettività Wi-Fi integrata e possono essere alimentati da un unico cavo elettrico e uno LAN, riducendo drasticamente l’ingombro dei cavi e aumentando l’efficienza energetica.

Entrambi i display dispongono della certificazione IP5X per la resistenza alla polvere e di una protezione dal surriscaldamento a tre fasi per prestazioni di lunga durata, oltre che di una soluzione integrata, MagicINFO S6, basata sul sistema operativo Tizen 4.0 per una gestione semplificata e personalizzata dei contenuti. Questi modelli sono indicati per una vasta gamma di attività al dettaglio, come ristoranti, store e altro ancora.

Leggi Anche

I nuovi MacBook Air e Pro da 13 pollici: tutte le novità

I nuovi MacBook Air e Pro da 13 pollici: tutte le novità

Apple aggiorna alcune specifiche tecniche e tecnologie dei nuovi portatili: tutto ciò che c’è da …