lunedì , novembre 19 2018
Home / Tecnologia / IF!, domani si parte. La parola a Emanuele Nenna
IF!, domani si parte. La parola a Emanuele Nenna

IF!, domani si parte. La parola a Emanuele Nenna

Emanuele Nenna

Tutto pronto al BASE di Milano per la quinta edizione di IF! Italians Festival, l’evento dedicato alla creatività organizzato e promosso da ADCI – Art Directors Club Italiano e Assocom, in partnership con Google. Si parte domani sera alle 19:30 con la presentazione delle shortlist degli ADCI Awards e il party di apertura (già sold out). Ma è solo l’antipasto a una due giorni di programma estremamente ricco e sfaccettato, che vedrà intervenire personalità di mondi diversi per declinare e approfondire il tema dell’edizione 2018 dell’evento, “Human Intelligence“.

«Mai come quest’anno, abbiamo voluto raccontare l’evoluzione della creatività in rapporto alle novità tecnologiche – ci ha detto Emanuele Nenna, Presidente di Assocom e membro del comitato organizzatore -. La tecnologia è senz’altro imprescindibile anche nel lavoro dei comunicatori, perché trasforma i mezzi e le persone a cui ci rivolgiamo. Tuttavia – avverte Nenna – non per questo possiamo essere “follower” della tecnologia. La trasformazione non va seguita, ma guidata. In questo senso, la “human intelligence” è proprio quel fattore che ci aiuta a interpretare le opportunità che la tecnologia offre al nostro lavoro, e a metterle a servizio della comunicazione».

Su questa premessa, il comitato organizzatore ha sviluppato un programma variegato, capace di affiancare interventi più “tecnici” ad altri dal taglio spiccatamente ispirazionale (qui un articolo sul programma), per sottolineare come temi apparentemente freddi come Big Data, algoritmi, intelligenza artificiale e smart speaker possano sempre essere affrontati con un approccio aperto e “creativo” attraverso le diverse declinazioni possibili dell’intelligenza.

L’intelligenza “ingegnosa” innanzitutto, raccontata da Google in vari interventi tra cui quello di Daniel Padgett, riconosciuto “guru” nel campo dei Google Assistant, che calerà il design nell’ambito dell’intelligenza artificiale. Ma anche quella “critica”, con interventi dedicati al tema delle fake news e alla “stupidità” intesa come errori che fanno parte del processo creativo. Quella “connettiva” dei social network, quella “femminile”, quella “ironica” (tra gli ospiti ci saranno The Jackal e Maccio Capatonda), quella “narrativa” che troverà il suo protagonista in Fabio Rovazzi, qui nelle vesti di autore, regista e comunicatore prima che di cantante e quella, ovviamente, “creativa”. A rappresentare l’industry pubblicitaria a IF! Italians Festival saranno Nick Law (Chief Creative Officer Publicis Groupe and President Publicis Communications), Gordon Bowen (Founder Global Chairman McGarryBowen), Ferdinando Verderi (Founder e Creative Director Johannes Leonardo) e molti altri esponenti di spicco della creatività nostrana e internazionale.

E poi tanti momenti di pura formazione, a conferma di quell’attenzione ai giovani che da sempre è uno dei punti fermi di IF!. «Il creativo del futuro? Dovrà – commenta Nenna – essere, come è sempre stato, curioso, nemico dell’ovvio. Però sempre di più nel suo background dovrà esserci la capacità di padroneggiare la tecnologia. Vale un po’ lo stesso concetto dei piloti di Formula Uno: per primeggiare non basta guidare veloce, ma anche contribuire al set up della macchina». Si chiude domenica sera con la premiazione degli Adci Awards il conferimento della Hall of Fame, il premio alla carriera più ambito dai creativi.

Vuoi migliorare le tue competenze nel Marketing Digitale?
Scopri i nostri corsi

Leggi Anche

Mediaset: tecnologia Premium ceduta a Sky per 22,9 mln

Mediaset: tecnologia Premium ceduta a Sky per 22,9 mln

E’ quanto si legge nella relazione che accompagna i conti trimestrali di Mediaset: l’accordo era …