venerdì , aprile 19 2019
Home / Tecnologia / Google Assistant grande protagonista al CES 2019: tutte le novità
Google Assistant grande protagonista al CES 2019: tutte le novità

Google Assistant grande protagonista al CES 2019: tutte le novità

Uno dei protagonisti più attesi del CES 2019 di Las Vegas era Google, e le aspettative non sono state tradite. Tante le novità presentate dal colosso tech di Mountain View, quasi tutte riguardanti Google Assistant.

Google punta molto sul suo assistente vocale, e infatti alla fiera tecnologica più attesa dell’anno ha messo in bella vista lo slogan “Hey Google” (che è anche il comando vocale per richiamarlo su vari dispositivi digitali, ndr) all’ingresso di un padiglione. Inoltre il colosso del web ha addirittura organizzato per la stampa una corsa in treno interattiva in pieno stile parco giochi.

Uno dei punti forti di Google Assistant, che deve rivaleggiare con Alexa di Amazon e Siri di Apple, è la sua compatibilità. È infatti disponibile su smartphone Android, su quelli iOS (tramite applicazione), su smart-speaker della linea Google Home e su altri prodotti di aziende terze.

Le novità di Google al CES 2019

Al CES 2019, Google ha annunciato la nuova modalità Interprete, che permette all’assistente di tradurre in tempo reale un discorso tra due persone che parlano lingue diverse. Il casinò Caesars Palace di Las Vegas, per l’occasione, ha deciso di sposare questa tecnologia per i suoi ospiti alla reception.

HDCaesars Palace / CNET

Altra novità è la piattaforma Google Assistant Connect, che i produttori di terze parti potranno utilizzare per integrare Assistant nei propri dispositivi, proprio come fatto da Whirlpool per i suoi nuovi elettrodomestici smart presentati alla fiera di quest’anno.

Big G ha annunciato inoltre l’integrazione di Google Assistant in numerosi prodotti, come gli altoparlanti Sonos, le smart TV di Samsung, le Android TV di Sony, Hisense, Philips, TCL, Skyworth, Xiaomi, Haier, Changhong, JVC e Toshiba, i termostati di Rheem e i dispositivi per auto di Anker e JBL.

Le novità per il mobile

Google è leader anche nel settore mobile, con il sistema operativo Android e le numerose e popolari applicazioni per iOS. Al CES 2019 l’azienda ha annunciato le seguenti novità:

Sui dispositivi Android, Google Assistant potrà essere richiamato anche dalla Lock Screen. Ma non c’è da preoccuparsi per la propria privacy. Infatti, grazie alla funzione Voice Match i dispositivi sono in grado di riconoscere le singole voci, quindi l’assistente risponderà solo al legittimo proprietario.
Nei prossimi giorni, e in esclusiva USA, Google Assistant potrà effettuare il check-in dei voli.
HDGoogleGoogle Assistant potrà essere utilizzato anche per prenotare una stanza in hotel. La possibilità è limitata a quelle agenzie o strutture con cui l’azienda ha stretto una partnership, come InterContinental, AccorHotels e TravelClick.
In Google Maps sia per Android che iOS, l’assistente virtuale può essere utilizzato per condividere con amici e parenti l’orario stimato di arrivo, rispondere a un messaggio, riprodurre un brano musicale o un podcast, cercare luoghi lungo il tragitto, aggiungere una nuova fermata e usare la punteggiatura nei messaggi dettati a voce. Le novità per Maps sono attualmente in fase di rilascio.

Leggi Anche

Cgil. Gramolati e Sateriale presentano il volume “Contrattare l'innovazione digitale”. Landini: “Il governo della tecnologia passa dalla lotta alla precarietà”

Cgil. Gramolati e Sateriale presentano il volume “Contrattare l’innovazione digitale”. Landini: “Il governo della tecnologia passa dalla lotta alla precarietà”

“La corsa della tecnologia è stata di una frenesia inedita, molto meno quella relativa a …