martedì , luglio 23 2019
Home / Social Network / Facebook punta sul tema privacy alla conferenza F8 2019. Ecco le novità presentate
Facebook punta sul tema privacy alla conferenza F8 2019. Ecco le novità presentate

Facebook punta sul tema privacy alla conferenza F8 2019. Ecco le novità presentate

Privacy. All’insegna di questa parola si è aperta oggi la conferenza degli sviluppatori di Facebook F8. Ironicamente, ma forse non troppo visti gli scandali sul tema dati personali che il social ha dovuto fronteggiare nell’ultimo anno (a partire dal caso Cambridge Analytica), Zuckerberg all’evento di San Jose ha dichiarato che, nonostante lo scetticismo dell’opinione pubblica («molta gente non è sicura che prendiamo sul serio questo tema»), l’intenzione di Facebook è quella di costruire il suo futuro proprio su questo tema.

«Oggi parleremo di come vogliamo costruire una piattaforma social focalizzata sulla privacy», ha dichiarato il Ceo di Facebook, introducendo le tante novità presentate, inerenti non solo il social dei like ma anche Instagram, WhatsApp, Messenger, lo speaker Portal e le innovazioni in campo AR e VR. Novità sintetizzabili in sei principi chiave, intorno ai quali la società si impegnerà a focalizzare i suoi servizi nell’immediato futuro: interazioni private, criptaggio end-to-end, riduzione della durata di messaggi e Storie, sicurezza, interoperabilità e immagazzinamento sicuro dei dati.

Facebook un po’ meno “blu”: restyling per l’app

I sei principi guideranno l’offerta futura a livello generale, ma scendendo nel particolare, all’F8 sono già stati presentati numerosi progetti in fase di lancio o di sviluppo. A partire da un grosso restyling dell’app principale di Facebook e della sua versione desktop, il più importante degli ultimi 5 anni, che vedrà la piattaforma focalizzarsi di più su gruppi e community. “Complessivamente, abbiamo reso più facile per gli utenti trovare quello che cercano e raggiungere le funzioni più utilizzate. Le persone cominceranno a vedere alcuni di questi aggiornamenti sull’app di Facebook subito, mentre il nuovo sito desktop arriverà nei prossimi mesi”, ha spiegato la società in una nota.

Un design più pulito e fresco, che vedrà sparire un po’ di blu (il colore per antonomasia di Facebook) dalla piattaforma, con la barra delle funzioni in alto che diventerà bianca. Il cambiamento principale però sarà nella finestra di composizione dei post, che ora suggerirà agli utenti non solo di condividere il messaggio sul proprio profilo, ma anche sui gruppi pubblici e privati.

Instagram sempre più “ecommerce”

Novità annunciate anche per Instagram, sempre più virata sull’ecommerce. Sul social fotografico è stata recentemente lanciata la possibilità di fare shopping direttamente dall’app. Ora questa funzione verrà ampliata, con la disponibilità di scoprire post da cui effettuare acquisti all’interno della pagina Explore e, soprattutto, la possibilità di comprare prodotti direttamente dai creator dei post. All’interno di Instagram è stato infatti avviato un nuovo programma insieme a 55 creator (tra cui le celebrity Gigi Hadid e Kylie Jenner e gli editori Refinery29 e Vogue) e una ventina di brand, grazie a cui gli autori dei post potranno includere dei tag di shopping nei loro messaggi che permetteranno agli utenti di acquistare direttamente da loro senza passare da servizi esterni o link nelle bio. Instagram prenderà una percentuale (non dichiarata) sulle singole transazioni.

Su Instagram sono in fase di test anche altre nuove funzionalità, come la possibilità di cancellare il numero di like e visualizzazioni da post e video, e una inedita fotocamera dal nome Create Mode, grazie a cui sarà più semplice postare contenuti che non sono foto o video, e arricchirli di effetti e sticker.

Novità per le aziende su Messenger e WhatsApp

Novità particolarmente interessanti per gli inserzionisti, invece, su Messenger. Sull’app di messaggistrica infatti arrivano gli annunci di lead generation, accessibili tramite il sistema Facebook Ads Manager. Anche Messenger cambierà veste, con un nuovo look che metterà più in evidenza le Storie degli amici, introdurrà una nuova funzione di status e consentirà agli utenti di condividere in maniera più semplice un video da Facebook. Messenger, inoltre, avrà presto una sua app desktop per Windows e MacOS.

Per quanto riguarda WhatsApp, invece, la principale novità è l’introduzione dei cataloghi di prodotto: le aziende che utilizzano la WhatsApp API o la WhatsApp Business App potranno mostrare i propri prodotti ai potenziali consumatori che entrano in contatto con loro.

Vuoi migliorare le tue competenze nel Marketing Digitale?
Scopri i nostri corsi

Leggi Anche

E3 2019, leak Bethesda: due nuove IP, DOOM Eternal e battle royale su Fallout 76

E3 2019, leak Bethesda: due nuove IP, DOOM Eternal e battle royale su Fallout 76

Le IP in questione si intitolerebbero Deathloop, un marchio registrato da Bethesda nel passato recente, …