lunedì , marzo 25 2019
Home / Tecnologia / Facebook prevederà gli spostamenti degli utenti
Facebook prevederà gli spostamenti degli utenti

Facebook prevederà gli spostamenti degli utenti

advScoperte nuove domande di brevetto

Ancora dati degli utenti usati a scopo economico e senza che i diretti interessati ne siano consapevoli. Non solo Cambridge Analytica: ormai in maniera quasi ciclica, Facebook torna nell’occhio del ciclone, accusato di utilizzare per il proprio tornaconto informazioni personali degli iscritti.

L’ultimo caso riguarda alcune richieste di brevetto che usano la localizzazione di un utente per prevedere dove sarà nel futuro e quando sarà offline. A rivelarlo è il sito Buzzfeed, secondo cui le domande risalgono al maggio 2017.

#####IMG000000000#####
Le tecnologie

La replica da parte del social network di Menlo Park non si è fatta aspettare: «Spesso cerchiamo brevetti per la tecnologia che non implementiamo mai. Perciò, le domande di brevetto non dovrebbero essere considerate un’indicazione di piani futuri», ha spiegato il portavoce di Facebook, Anthony Harrison.

Uno dei brevetti scoperti da Buzzfeed si chiama ‘Offline trajectories’: utilizza i dati dell’utente e li incrocia con quelli di altre persone per calcolare i possibili itinerari. La tecnologia calcolerebbe una «probabilità di transizione si basa almeno in parte sui dati di posizione registrati in precedenza associati a un numero di utenti che si trovavano nella posizione corrente». Un’altra novità, invece, si chiama ‘Location Prediction Using Wireless Signals on Online Social Networks’ e sfrutta la potenza dei segnali wi-fi, Bluetooth, cellulare e Nfc per stimare la pozione attuale e predire i movimenti successivi.

La fornitura di pubblicità

La terza tecnologia, ‘Predicting Locations and Movements of Users Based on Historical Locations for Users of an Online System’, collega infine i movimenti dell’utente a una serie di applicazioni, compresa (e questo è economicamente fondamentale) la fornitura di pubblicità, basate sulla posizione futura o predisposte in modo da rimanere disponibili anche quando la persona è offline. Utenti sempre più spiati da un invasivo e potentissimo Grande Fratello, dunque. Quale sarà la prossima violazione della privacy?

Leggi Anche

Le previsioni sbagliate sulle auto elettriche smentite dalle vendite

Le previsioni sbagliate sulle auto elettriche smentite dalle vendite

Il mondo dell’auto ha da sempre confidato sulle previsioni dei Costruttori sulle auto elettriche. Obiettivi …