lunedì , settembre 24 2018
Home / Tecnologia / CES 2018: tutte le principali novità della fiera della tecnologia di Las Vegas
CES 2018: tutte le principali novità della fiera della tecnologia di Las Vegas

CES 2018: tutte le principali novità della fiera della tecnologia di Las Vegas

A pochi giorni dalla conclusione del CES 2018 di Las Vegas, una delle più grandi fiere mondiali di tecnologia, chi ha seguito costantemente l’evento può ritenersi più che soddisfatto dalle migliaia di stand in cui per una settimana sono stati presentati prodotti tecnologici, prototipi e idee da tutto il mondo.

In questo articolo cercheremo di riassumere le principali novità e i dispositivi che hanno attirato maggiormente l’attenzione della stampa e dei professionisti del settore, per fornire un quadro completo di quelli che potrebbero essere gli standard tecnologici nei prossimi mesi.

Tra strumenti per il controllo della salute, visori VR, televisori, assistenti virtuali, smartphone e laptop, presentati da quasi quattromila aziende, colossi e startup, la lista si fa davvero lunga.

Seguendo il trend degli ultimi mesi, il campo in cui si è discusso maggiormente è forse quello degli assistenti virtuali. Nella fiera americana infatti sono stati mostrati l’assistente virtuale di Google, Alexa di Amazon e Cortana di Windows, mentre aiutano a controllare svariati oggetti e strumenti quotidiani, come la televisione, la cucina, gli altoparlanti, il pc e addirittura uno specchio, creando un vero e proprio ecosistema tecnologico. In tal senso, la stampa e gli addetti ai lavori hanno notato l’assenza di Apple e lo sfortunato flop di CLOi, la recentissima intelligenza artificiale di LG, che ha fatto scena muta dopo la semplice richiesta di cercare una ricetta su internet.

Protagonisti, soprattutto nei primi giorni, anche i televisori 8K proposti da Samsung ed LG, che hanno stregato i visitatori, sebbene vada notato che si tratta di tecnologie ancora troppo poco sfruttabili, in particolare considerando l’ancora bassa copertura di mercato del 4K, il trend attuale. Interessanti invece le scelte di design dei produttori, che hanno mostrato TV 4K piatte come un quadro, la TV arrotolabile, il cui schermo, quando necessario, può rientrare nella sua base, e l’interessante tecnologia High Frame Rate, che potrebbe rivoluzionare il settore multimedia nell’ambito sportivo, con riprese sempre più fluide e precise. Per finire, Sony ha presentato una TV senza casse, il cui suono viene trasmesso, in maniera inaspettatamente molto fedele, da delle vibrazioni dello schermo.

Intelligenti novità anche per quanto concerne i Power Bank, da 20K in grado di ricaricare completamente un laptop, e le soundbar di Sony, con Dolby Atmos virtuale.

Anche per il mercato della telefonia, nonostante sia ormai chiaro come i principali modelli vengano annunciati in appositi eventi organizzati dai produttori stessi, sono state riservate delle interessanti sorprese.

Sony ha presentato dispositivi di fascia media, Sony XA e Sony XA2 che si basano sul processore Snapdragon 630 e garantiscono una buona configurazione generale, anche grazie agli schermi Full HD da, rispettivamente, 5.5 e 6 pollici. Il design iconico, poco al passo con i tempi, ma certamente originale, non è cambiato particolarmente.

Samsung ha presentato invece il suo nuovo Medio Gamma, il Galaxy A8, che ripercorre quanto di buono fatto nell’ultimo anno dal produttore coreano, ad un prezzo un po’ più concorrenziale. Lo smartphone è dotato di uno schermo da 5.6 pollici, certificazione IP68, processore Exynos 7885 e fotocamera singola da 16MP con apertura focale 1.7.

Alcatel ha davvero cavalcato l’onda quest’anno, presentando un’intera gamma di dispositivi in arrivo nei prossimi mesi. Come sempre, si tratta di telefoni adatti a ricoprire la fascia bassa del mercato, che non dovrebbero superare i 300 euro. I modelli presentati sono Alcatel 1, Alcatel 3 e Alcatel 5, e sono basati su un processore Mediatek, con batteria intorno ai 3000 mAh e configurazioni RAM e ROM nella media della fascia di prezzo.

Discorso simile per il mondo dei computer portatili, in cui la ricca presentazione ha forse visto imporsi sugli altri modelli il nuovo l’Acer Swift 7, con uno spessore inferiore ai 9 millimetri. Al prezzo di circa 1700 dollari, sarà possibile acquistare un portatile con una configurazione che comprende un Intel Core i7 Kaby Lake, schermo da 14 pollici con Gorilla Glass e una batteria in grado di garantire un’autonomia di circa 9 ore.

Dell ha portato invece il nuovo XPS13, con Intel Core i5 o i7, 16GB di RAM e SSD, a un prezzo che, per la configurazione base, parte da 1000 dollari. Anche per questo modello si nota immediatamente la cura per l’estetica e la scelta di ridurre lo spessore dei laptop.

Asus ha presentato invece due new entry nella linea Zenbook: lo Zenbook 13 e lo Zenbook Flip14, con cornici sottilissime, Intel i5 o i7, scheda video dedicata ed SSD. In particolare per il Flip14, si parla anche di un’autonomia pari alle 14 ore. Tuttavia, il lancio è previsto per marzo e si avrà da attendere ancora per ulteriori dettagli.

Con questa breve lista si è cercato di riassumere i prodotti più rilevanti dell’evento, ma non mancano utili innovazioni presentate da piccole start-up o imprese più note, delle quali però si potranno conoscere altri dettagli solo in futuro. Tra il Robodog di Sony, un cane robot con centinaia di movimenti e comandi diversi, il primo concept della Nissan IMx elettrica e il sensore delle impronte da implementare sotto il display dello smartphone, per risparmiare spazio su schermo, si può solo continuare a tenere gli occhi puntati sulle prossime fiere. È certo però che l’anno appena iniziato riserverà diverse piacevoli sorprese per gli amanti della tecnologia.

Leggi Anche

iOS 12, adozione inferiore ad iOS 11 a 48 ore dal lancio al pubblico

iOS 12, adozione inferiore ad iOS 11 a 48 ore dal lancio al pubblico

Il più recente sistema operativo di Apple, iOS 12, è già installato su poco più …