sabato , ottobre 20 2018
Home / Sessuologia ed Altro / Asessualità: chi sono gli asex e cosa significa?
Asessualità: chi sono gli asex e cosa significa?

Asessualità: chi sono gli asex e cosa significa?

Il termine asessualità si può spiegare come la mancanza di attrazione nei confronti di qualunque genere sessuale. Sul fatto che sia o meno un orientamento, le opinioni si dividono. Una parte di ricercatori e sessuologi lo definiscono un vero e proprio orientamento (spiegato dai ricercatori Salvatore Capodieci e Leonardo Boccadoro, in una ricerca pubblicata nel 2012), mentre per altri è la mancanza dello stesso (come conferma uno studio del 2004 eseguito da Anthony Bogaert).

L’1% della popolazione mondiale si definisce asex, e il 70% di questi sono single. Astinenza sessuale e asessualità sono due fattori molto diversi. La prima difatti è la scelta di una persona a non avere rapporti sessuali, per motivi medici, fisici o religiosi (le persone caste scelgono di non avere rapporti). Una persona asessuale semplicemente non ha il desiderio di avere un rapporto sessuale, ma questo non significa che non possa eccitarsi e masturbarsi. Non è nemmeno vero che gli asessuali non possono avere una relazione. Infatti, due persone possono amarsi e avere una relazione anche senza avere rapporti. Per questo non si deve confondere l’attrazione fisica con l’attrazione data dall’orientamento romantico, ovvero quello condizionato dai sentimenti che si provano per una persona.

Un rapporto asessuale (Fonte: dasgospia.it)L’asessualità non è una malattia

L’asessualità non deve essere vista come una malattia perché non è una mancanza di libido a seguito di traumi o terapie mediche, ma semplicemente è un desiderio che fin dalla nascita non c’è mai stato.

Infine, non si può indicare come una “fase passeggera“. Una delusione dopo una storia, un divorzio o una rottura possono convincere alcune persone a stare da soli per un certo periodo. E’ quindi completamente diverso perché le persone asex possono innamorarsi. 

Leggi Anche

Elettra Lamborghini: «Parlo con Dio»

Elettra Lamborghini: «Parlo con Dio»

«Mo sóppa!» esclama Elettra Lamborghini, da emiliana doc, quando le dico che sono di Bologna. …