mercoledì , dicembre 19 2018
Home / Tecnologia / Apple, insieme a iPad Pro arrivano MacBook Air e Mac Mini
Apple, insieme a iPad Pro arrivano MacBook Air e Mac Mini

Apple, insieme a iPad Pro arrivano MacBook Air e Mac Mini

Si è appena concluso a Brooklyn un evento durante il quale Apple ha rinnovato la gamma di iPad Pro e presentato diverse novità riguardanti i Mac ‘tradizionali’, con il nuovo MacBook Air e Mac Mini

Il CEO di Apple Tim Cook ha appena finito di presentare diverse novità interessanti: oltre ai nuovi iPad Pro c’è stato spazio infatti anche per i Mac con i nuovi MacBook Air e Mac Mini. Andiamo per ordine, partendo dagli iPad Pro (foto in apertura): come già suggerito dai rumors, i nuovi tablet hanno un design tutto nuovo, che, come sugli iPhone top di gamma, dice addio al tasto home per ottenere un look quasi ‘full screen’, con cornice ridotta.

iPad Pro arriverà in due versioni con display Retina da 11″ o 12.9″. La scomparsa del tasto home porta con sé l’arrivo dello sblocco con FaceID e delle gesture mutuate da iPhone X. Il processore adottato dai dispositivi è l’A12X Bionic – con CPU a 8 core, GPU a 7 core e Neural Engine. L’azienda ha dichiarato che i nuovi iPad Pro hanno una capacità grafica comparabile a quella di dispositivi per gaming dedicati come l’Xbox One S, e una demo di Adobe ha dimostrato come Photoshop riesca a gestire tranquillamente file di grandi dimensioni, anche con animazioni e funzioni di realtà aumentata.
I nuovi iPad Pro non hanno il jack da 3.5mm per le cuffie, ma hanno una porta USB-C multifunzione che offre anche la possibilità di ricaricare altri dispositivi; un nuovo aggancio magnetico permette ora di ricaricare direttamente la batteria di Apple Pencil. Insieme agli iPad Pro Apple ha presentato una nuova custodia con tastiera ‘smart’, che sfrutta anch’essa un sistema di magneti per la connessione ai tablet.
I nuovi iPad Pro saranno in vendita nelle colorazioni Argento e Grigio Siderale dal 7 novembre con prezzi a partire da 899 euro per la versione da 11″ e 1.119 euro per quella da 12.9″; gli iPad Pro nelle versioni più evolute, con memoria da 1 TB e connessioni cellulari, arrivano a costare anche oltre 2.000 euro.

Per quanto riguarda i Mac, si aggiorna il MacBook Air; la novità principale è il display Retina da 13.3″ (risoluzione 2,560 x 1600). A questo si aggiungono il sensore per le impronte digitali integrato nell’angolo della tastiera di nuova generazione, un nuovo sistema di speaker stereo più potente rispetto al passato e due porte USB-C/Thunderbolt 3. Le specifiche tecniche includono processori Intel Core i5, fino a 16 GB di RAM e fino a 1.5 TB di memoria interna SSD.
La durata della batteria dichiarata è di 12 ore di utilizzo per il web browsing. La scocca, in una nuova lega di allumino riciclato al 100%, è più sottile e leggera rispetto al passato. Il nuovo MacBook Air sarà disponibile dal 7 novembre nelle colorazioni Grigio Siderale, Oro e Argento; il prezzo della versione entry-level è di 1.379 euro.

L’altra novità per il mondo Mac è il nuovo Mac Mini, che si aggiorna con scocca in lega di alluminio riciclato in colorazione Space Grey che racchiude al suo interno processori Intel quad-core i3 o six-core i5 di nuova generazione, sezione GPU potenziata, fino a 64 GB di memoria RAM e storage SSD fino a 2 TB. Sul piano della connettività ci sono porte USB-C/Thunderbolt 3, porte USB tradizionali, uscita HDMI e opzioni Ethernet a 10 Gigabit che permettono anche di collegare più Mac Mini a cascata per sfruttarne la potenza combinata. I nuovi Mac Mini saranno disponibili dal 7 novembre con prezzo a partire da 919 euro.

Tutti i nuovi prodotti sono già disponibili per il preordine sul sito Apple.

 

Potrebbero interessarti anche…Apple, i MacBook Pro diventano più potentiApple aggiorna la famiglia iMac, con nuovi display Retina 4K e 5KApple, nuovi iMac Pro, iPad Pro, High Sierra…Apple, aggiornamenti per iMac e MacBookiOS 9 ai nastri di partenza

Leggi Anche

La tecnologia ei prodotti che sono spariti nel 2018

La tecnologia ei prodotti che sono spariti nel 2018

Quasi senza renderci conto, nel corso degli ultimi 12 mesi abbiamo salutato per sempre una …