lunedì , novembre 12 2018
Home / Scuola Università e Dintorni / App, per approfondire testi scolastici a costo e peso 0 – Il Sole 24 ORE
App, per approfondire testi scolastici a costo e peso 0 - Il Sole 24 ORE

App, per approfondire testi scolastici a costo e peso 0 – Il Sole 24 ORE

Con l’inizio della la scuola scatta l’allarme degli zaini troppo pesanti, una preoccupazione dei genitori che non trova di norma una soluzione se non la ricerca di trolley o zaini ultra leggeri, visto che il peso eccessivo dei libri resta un problema di difficile soluzione. A onor del vero le case editrici si mostrano sensibili al problema, con libri sempre pi sottili e composti da pi volumi, nel caso della secondaria di primo grado a volte validi anche per i tre anni del ciclo.

“Con l’app si possono inquadrare le parti attive delle pagine per vedere video e animazioni, ascoltare audio, navigare gallery fotografiche”

 

Oltre a questa “rateizzazione” dei testi scolastici, con fascicoli e dispense e magari carte pi leggere, per ottenere l’obiettivo ministeriale del carico tra il 10 e 1l 15 % del peso corporeo si pensa, quando possibile, a:
1) metodi all’americana per “importare” l’utilizzo di “armadietti” personali: in tal modo gli studenti potrebbero portare con s solo il materiale strettamente necessario per svolgere i compiti a casa, lasciando a scuola tutto il resto;
2) dare pi spazio all’inserimento della “new technology” con libri in formato digitale o dvd da “leggere”. I libri scolastici hanno ormai quasi tutti la versione digitale – che costa di solito qualche euro in meno – per cui, quando possibile dotare tutti gli alunni di un tablet, si potrebbe iniziare a sperimentare l’affiancamento del digitale alla carta.

Come un esempio di app che va in questa direzione la DeA link che verr presentata domani in anteprima durante il Social media week di Roma nell’ambito dell’incontro “Le migliori app per la scuola”. Rivolta ai ragazzi pi grandi della secondaria di secondo grado – che oramai quasi tutto portano sempre con s uno smartphone – per l’anno scolastico in corso l’app DeA Link attiva per alcuni corsi di scienze e religione (dal prossimo anno si aggiungeranno lingue straniere e materie tecnologiche).

Una volta scaricata, sufficiente inquadrare con il device le parti attive delle pagine per vedere video e animazioni, ascoltare audio, navigare gallery fotografiche. L’esperienza quella di un “libro aumentato”, che coniuga la solidit di studio sul libro cartaceo con la possibilit di approfondire la materia con contenuti multimediali.

© Riproduzione riservata

0 commenti

Partecipa alla discussione

Carica altri commenti

Leggi Anche

Pensioni Quota 100 e Opzione donna: ultime notizie ad oggi

Pensioni Quota 100 e Opzione donna: ultime notizie ad oggi

Segui controcopertina.com Torniamo a parlare di quota 100 perché sembra che al momento sul tema, …