lunedì , aprile 22 2019
Home / Social Network / 15 tips che dovresti conoscere per promuovere la tua azienda su Facebook
15 tips che dovresti conoscere per promuovere la tua azienda su Facebook

15 tips che dovresti conoscere per promuovere la tua azienda su Facebook

Facebook rimane ancora il re dei social media con i suoi 31 milioni di utenti attivi in Italia e 2.2 miliardi nel mondo.

È in continua evoluzione e le novità sono sempre tante. Per restare aggiornati e avere in mano tutto il potere necessario a dominare il gigante dei social, ecco 15 trucchetti che non puoi non conoscere.

: Social recap: Tutte le novità Facebook dall’inizio dell’anno.

1. Partiamo dall’ABC

Ottimizza la tua pagina Facebook e compila sempre tutte le parti descrittive, fai molta attenzione all’immagine del profilo che ti identifica. Si vedono ancora, purtroppo, loghi sgranati o poco leggibili.

La cover che resta fissa sulla tua pagina, è importante. Crea una grafica accattivante oppure lanciati realizzando un video, avrà sicuramente maggior risalto agli occhi degli utenti.

Rendi la tua pagina facile da trovare con una vanity URL chiara e soprattutto verificala con la spunta grigia. Perché è meglio farlo? Conferirà maggior referenza al tuo brand o alla tua attività locale e comparirà prima all’interno delle ricerche.

Queste sono le basi per una presenza professionale e adeguata su Facebook.

: Come verificare una pagina Facebook per un’impresa locale

2. Perfeziona la tua call to action

In basso a destra della cover, troverai un pulsante, la cosiddetta call to action che spinge all’azione gli utenti. Puoi personalizzare questo pulsante scegliendo la funzione più adatta al tuo business. Non lasciare la scelta al caso.

Nell’esempio qui sotto vediamo che è stato inserito ‘richiedi un preventivo’, ma ci sono altre varianti come: contattaci, chiama, scopri di più, etc… Trova quella che fa per te!

3. Personalizza le tab che hai a disposizione

Tutte le pagine Facebook hanno le cosiddette ‘tab’ nella colonna destra della pagina. Riguardano eventi, foto, offerte e altro ancora. Dalle impostazioni è infatti possibile personalizzare anche quest’area. Innanzitutto rimuovi quelle obsolete e che non utilizzi, compila quelle che ti possono essere utili, a seconda della tipologia di pagina aziendale che hai.

Puoi infatti aggiungere i tuoi servizi, la connessione ad Instagram, annunci di lavoro, e altro ancora.

4. Sfrutta la comunicazione integrata

Spesso te ne abbiamo parlato: fai parlare i vari canali di comunicazione tra di loro. Una volta creata la pagina Facebook, scrivilo anche sui muri!

Puoi inserire il link Facebook nel sito web, nella firma delle mail, nelle newsletter. Ricordati di indicarlo su biglietti da visita, borse, gadget, all’interno della tua attività, sugli scontrini che dai ai clienti… Ogni occasione, se ben pensata rispetto al tuo business, è buona per sfruttare canali online e offline con sinergia.

: Come utilizzare il marketing emozionale per creare annunci su Facebook

5. Inviti personalizzati

Non mandare email massive e non invitare tutti i tuoi amici a seguire la tua pagina aziendale. Seleziona invece chi è realmente interessato e manda inviti mirati e personalizzati.

Inoltre puoi andare ad invitare utenti che già hanno messo like al tuo post e quindi già hanno mostrato di essere incuriositi. Clicca in basso a sinistra dove vedi tutti i likes, esplodi i nomi e invitali uno a uno.

6. Usa i post in evidenza

Hai un contenuto di valore e hai creato un post a prova di bomba? Mantienilo in evidenza per un po’ in modo che i tuoi visitatori possano continuare a vederlo e ricordati poi di aggiornarlo e cambiarlo, senza dimenticarlo lì.

7. Non abbandonare gli utenti

Sii gentile, amichevole e soprattutto rispondi ai commenti, a chi ha raccomandato la tua attività o il tuo brand. Interagisci e dialoga, non trascurare i messaggi degli utenti, non otterrai così quello che cerchi. Sembra banale, ma ancora spesso manca l’attenzione a chi ci dedica del tempo e visita la nostra pagina.

8. Costruisci una community con un gruppo

Per parlare in modo ancora più diretto ai tuoi utenti e creare una community affiatata puoi creare un gruppo, un altro strumento che Facebook ti mette a disposizione. Potrai raccogliere tutti i superfan del tuo brand e prodotto e coinvolgerli con anteprime, promozioni, eventi.

Puoi creare un gruppo direttamente dalla tua pagina, come vedi nell’immagine qui sotto.

9. Programma i tuoi post

Non svegliarti la mattina senza avere un piano di azione per la tua pagina Facebook.

Puoi programmare i tuoi post direttamente dalle impostazioni nella sezione ‘strumenti di pubblicazione’. Ti aiuterà a non avere l’ansia da: “che post pubblico oggi?”. E soprattutto potrai strutturare un piano su base settimanale o mensile con contenuti interessanti per la tua audience.

Puoi usare anche programmi di terze parti, uno dei più famosi e Hootsuite, per la programmazione dei post. Se sei alle prime armi e gestisci solo una o due pagine, il consiglio è di rimanere all’interno di Facebook.

: Cosa cambia nel nuovo design delle pagine sull’app di Facebook

10. Scrivi copy che attirino l’utente

L’importanza dei copy, testi che devono essere complementari alla parte visual dei post, è fondamentale. Non ci stanchiamo mai di ripeterlo. Non trascurarli e pensa sempre a rispondere a domande ed esigenze degli utenti che leggono. Sono loro il centro del nostro messaggio, devi attirarli e coinvolgerli in poche righe.

Secondo Buzzsumo i post non dovrebbero avere più di 80 caratteri per aumentare la reach organica. Quello che ti consigliamo sempre è di testare e di capire quel è la tecnica migliore da usare per la tua audience specifica. Non ci sono mai regole assolute nel mondo dei social media.

11. Usa le dirette

Ormai più di due anni fa, nel lontano aprile 2016, venivano lanciate da Zuckerberg le dirette live su Facebook. Condividere una diretta streaming sicuramente porta i tuoi contenuti in rilievo e ti dà modo di interagire in modo autentico ed immediato con il tuo pubblico. Queste, infatti, generano tre volte più commenti che i video normali, ecco perché se pianificati e ben impostati, i video in diretta ti porteranno sicuramente ottimi risultati. Hanno senso se sei disposto a metterci la faccia e hai buoni contenuti da condividere per interagire con la tua community.

: 10 cose da sapere prima di programmare una diretta Facebook

12. Attira l’attenzione con le Stories

Un altro strumento ancora non fortemente utilizzato su Facebook, le stories possono essere una buona opportunità da testare per il tuo brand. Un modo per baipassare l’algoritmo che continua a penalizzare la visibilità organica delle pagine e far vedere agli utenti i tuoi contenuti, che altrimenti non gli vengono mostrati nel news feed.

13. Setta le risposte automatiche nei messaggi

All’interno delle impostazioni della tua pagina, trovi anche la voce ‘Messaggi’: puoi impostare delle risposte automatiche da fornire subito a chi ti scrive, in modo da lasciare un segnale che ci sei e hai preso in carico la richiesta. Puoi configurare varie opzioni utili per offrire un servizio migliore a chi vuole interagire con la pagina.

14. Installa il Pixel di Facebook

Ancora troppo spesso il Pixel di Facebook viene trascurato ed invece è importantissimo, soprattutto se vuoi iniziare ad investire con delle inserzioni a pagamento. Quando crei il tuo account pubblicitario ed inizi a sperimentare il mondo delle Facebook ADS, ti verrà chiedo di creare anche il Pixel di Facebook.

Fallo e poi installa questo codice ID all’interno delle pagine del tuo sito web, traccerà le visite che ricevi ed altri eventi. Ti sarà molto utile per andare a creare pubblici personalizzati da colpire poi con le tue inserzioni.

15. Impara dai tuoi errori

Dulcis in fundo: errare è umano e imparare e trarre esperienza dagli errori è cosa buona e giusta. Quindi continua con costanza, studia, aggiornati e acquisisci sempre più esperienza.

Leggi Anche

Ddl Concretezza, addio al cartellino: tutte le novità

Ddl Concretezza, addio al cartellino: tutte le novità

Il Governo prepara l’addio al cartellino con il ddl Concretezza. Via libera dalle commissioni per …